Vita artificiale: i ricercatori creano cromosomi in provetta

by Hans-Martin Durst
Autor
, Hemd & Hoodie
Un terzo dei cromosomi di forme di vita superiore sono stati prodotti in laboratorio per la prima volta. Questo traguardo potrebbe consentire nuovi organismi e terapie geniche in futuro.

Nel 2010 gli scienziati hanno fatto passi avanti rivoluzionari generando nuove forme di vita in provetta tramite la creazione di un batterio con un genoma sintetico. Oggi sono stati in grado di produrre artificialmente per la prima volta un terzo del DNA di una forma di vita superiore. Un gruppo di ricercatori ha ricreato cinque dei 16 cromosomi presenti nel lievito di birra in laboratorio e in seguito li ha integrati in cellule viventi. A causa dei milioni di accoppiamenti di basi, la complessità del materiale genetico ha implicato che questo traguardo straordinario potesse essere raggiunto con un grande impegno di natura tecnica.

Un altro fattore è stato che i ricercatori non potevano semplicemente copiare i cromosomi del lievito con un rapporto di 1:1 ma hanno dovuto riassemblarli. Hanno spostato le sequenze del DNA da un cromosoma a un altro e in backdoor integrate, in modo da poter alterare il patrimonio genetico più facilmente in futuro. Allo stesso tempo, hanno eliminato sezioni prive di funzionalità cruciali e quindi hanno eseguito dei test per verificare la funzionalità delle cellule. “Sostanzialmente, abbiamo accelerato l’evoluzione”, spiega Jef Boeke, che ha condotto il progetto a lungo termine per sintetizzare completamente il genoma del lievito.

Usare i cromosomi nella lotta contro le malattie ereditarie

L’obiettivo è quello di alterare il lievito in modo che possa essere usato più facilmente per produrre farmaci, biocarburanti e alimenti altamente nutritivi. Gli scienziati sperano di creare sinteticamente i rimanenti undici cromosomi entro la fine dell’anno. Sul lungo termine, questa ricerca si propone di formare la base per ricreare una pianta, un animale o persino un genoma umano completi. Potrebbe quindi essere possibile usare la tecnologia nella terapia genica per sostituire i cromosomi difettosi dei pazienti. In questo modo si potrebbero curare le malattie congenite, anziché combattere i sintomi.

I ricercatori riassemblano alcuni cromosomi del lievito.
I ricercatori riassemblano alcuni cromosomi del lievito. Gif: Giphy – (montaggio)

Tuttavia, queste idee hanno sollevato dubbi etici sugli effetti degli organismi geneticamente modificati sull’ambiente. C’è anche il timore che, in futuro, le provette possano essere impiegate per riprodurre esseri umani con DNA ottimizzato. I ricercatori ci tengono a precisare che i cromosomi modificati sono destinati esclusivamente all’uso nei laboratori, e non hanno alcuna intenzione di creare esseri umani senza genitori biologici. In prospettiva futura, propongono di usare una parte del budget disponibile per esaminare le questioni etiche.

Share This Article

Read Full Story