Star Wars 40 anni dopo: è possibile costruire una spada laser?

La spada laser è sicuramente l’oggetto più iconico della saga di Star Wars. Ma è possibile realizzarne una con la tecnologia attuale? Alcuni appassionati di fai da te hanno provato, e con un certo successo… ma fate attenzione agli occhi!

In questo caso, “fate attenzione agli occhi” è un’espressione appropriata, in quanto l’interazione con i laser non è potenzialmente senza conseguenze. Può essere molto pericolosa se si cerca di realizzare un oggetto che replica una classica spada laser di Star Wars.

Styropyro è uno YouTuber che si descrive come una persona affascinata da tutti i tipi di laser. E quindi è naturalmente molto interessato alla realizzazione delle spade laser. Nel 2014 ha pubblicato un video in cui appariva con una spada laser da 6 W. È il suo video più popolare, con oltre 6,2 milioni di visualizzazioni.

Nel maneggiare la sua creazione, Styropyro prende numerose precauzioni, a partire dagli occhiali protettivi, dato che guardare direttamente un laser può danneggiare gravemente gli occhi. Si consiglia vivamente di non guardare direttamente i puntatori laser che potreste usare per giocare con il gatto, per cui immaginate un laser centinaia di volte più potente, in grado di incendiare carta e cartone e perforare determinati materiali.

Nel 2015, il canale YouTube “Sufficiently Advanced” ha presentato il suo modello, esteticamente più simile a quelli dei film e dotato di effetti acustici associati. E, soprattutto, questa versione non prevedeva nessun laser ma impiegava del gas. Una lunga fiamma è scaturita dal manico, dimostrandone ancora una volta la pericolosità.

È impossibile realizzare una spada laser come quelle dei film?

Attualmente è disponibile un numero significativo di prototipi di spade laser più o meno funzionanti e simili all’originale. Tuttavia, nessuna di esse si avvicina a quella reale, perché sarebbe impossibile.

Perché? Come ha spiegato Don Lincoln, un ricercatore americano specializzato in energia, la lama della spada laser di Star Wars è essenzialmente una torcia al plasma, un gas in cui gli atomi hanno perso uno o più elettroni. Una volta riscaldato, il plasma può tagliare metallo o cemento come una spada laser. Ma il problema è che, per farlo, la lama dovrebbe mantenere una temperatura costante di 10.000 gradi, rendendo impossibile tenere in mano la torcia per un lungo periodo… e poi c’è la questione dell’autosufficienza. Sarebbe impossibile sostenere a lungo l’accensione senza un’alimentazione adeguata. E questo aspetto limiterebbe molto i movimenti in battaglia.

In modo sorprendente, la questione relativa alla costruzione di una spada laser è stata spesso oggetto di studio da parte degli scienziati. Tuttavia, ogni volta che si prova a indagare, ci si scontra con gli stessi vincoli: la necessità di una temperatura troppo alta per poterla tenere in mano e l’esigenza di un’enorme fonte di alimentazione. E c’è anche il problema della solidità, che non potrebbe mai essere sufficiente per un duello.

Le spade laser usate dallo Jedi rimarranno un oggetto relegato nel mondo della fantascienza per l’immediato futuro. Questo non ci impediranno di sognare e ammirare le creazioni degli appassionati del fai da te.

Audrey Oeillet

Condividi questo articolo

Read Full Story