All’avanguardia dell’innovazione

Sintesi del Computex 2016: robot domestici, WiGig e un PC-zaino pronto per la realtà virtuale

Dean Evans Technology Writer Twitter

Il Computex 2016 è stato la vetrina tecnologica di molte novità. L’evento di quest’anno, che si è svolto a Taipei, la capitale di Taiwan, ha attratto 1.602 espositori di 30 Paesi e ha messo in mostra di tutto, dai nuovi dispositivi 2 in 1 Windows alle schede grafiche di prossima generazione fino alle tastiere RGB personalizzabili e ai visori me-too per la realtà virtuale.

Ad esempio, l’evento ha ospitato il lancio del primo dispositivo 2 in 1 da 17 pollici di Dell.

Il modello di punta del nuovo Inspiron serie 7000 è il grande Inspiron 17 7000. Con un processore Intel Core di sesta generazione, lo schermo da 17 pollici è dotato di una cerniera a 360 gradi che consente di lavorare in modalità notebook, tenda, stand o tablet. Il supporto per Windows Hello consente di accedere in tutta sicurezza con una semplice occhiata e senza la necessità di digitare una password.

Il Dell Inspiron 17 7000 è il primo dispositivo 2 in 1 da 17 pollici al mondo.
Il Dell Inspiron 17 7000 è il primo dispositivo 2 in 1 da 17 pollici al mondo.

Al Computex 2016 inoltre Intel ha presentato la prima CPU a 10 core, il processore Intel Core i7 Extreme Edition. Progettato per il gaming di fascia alta e la creazione di contenuti, il nuovo chip è in grado di garantire fino a 20 thread di prestazioni di elaborazione, consentendovi di superare il concetto di multitasking e passare al “megatasking”.

ASUS, invece, ha presentato il suo primo robot domestico. Soprannominato Zenbo, questo droide basato su Intel è in grado di muoversi in casa, riconoscere volti, scattare foto, raccontare storie ai bambini, ricordarvi le cose da fare o gli eventi, riprodurre musica e persino controllare dispositivi domestici intelligenti. In parte Amazon Echo, in parte Jibo, in parte guardia di sicurezza, il robot Zenbo dai molti talenti verrà a costare 599 dollari al suo lancio, entro la fine dell’anno.

ASUS Zenbo è in parte Jibo e in parte Amazon Echo, con un po' di Intel Inside.
ASUS Zenbo è in parte Jibo e in parte Amazon Echo, con un po’ di Intel Inside.

Vi ricordate di WiGig (ovvero Wireless Gigabit)? Al Computex 2016 l’azienda Peraso di Toronto ha presentato il primo dongle WiGig USB, che utilizza lo spettro dei 60 GHz per connettersi in modalità wireless fino 50 volte più velocemente del Wi-Fi. Potreste non saperne molto ora come ora, ma ABI Research Inc. stima che oltre 600 milioni di chip WiGig saranno venduti annualmente entro il 2018, facendo la loro comparsa in access point, notebook, tablet e smartphone.

Oggigiorno i PC sono disponibili in tutti i formati e in tutte le dimensioni, dai notebook leggeri come il nuovo ASUS ZenBook 3 ai grandi PC desktop come il PC per il gaming MSI serie Aegis. Compattate un Mini PC ZOTAC ZBOX in uno zaino e avrete ZOTAC Mobile VR, un PC indossabile predisposto per la realtà virtuale. Potrebbe ben essere il primo nel suo genere, sebbene i sistemi PC-zaino della concorrenza, prodotti da MSI e HP mirino a fornire un’esperienza simile di realtà virtuale senza vincoli.

Infine, il Computex 2016 ha ospitato per la prima volta anche la gara di overclocking HWBOT World Tour. Gli eventi HWBOT del World Tour propongono gare di overclocking per professionisti e dilettanti, oltre a workshop di overclocking per consentire agli utenti enthusiast di migliorare le prestazioni dei loro PC.

In un’altra prima volta, gli overclocker hanno avuto la possibilità di mettere le mani sul nuovo processore Intel Core i7 6950X a 10 core e 20 thread, che stabilisce nuovi livelli di prestazioni grazie alla nuova tecnologia Intel Turbo Boost Max 3.0 e al supporto di memoria a quattro canali. La sfida? Spingere il processore Extreme Edition sbloccato ai limiti con l’aiuto dell’azoto liquido. La gara è in corso.

Condividi questo articolo

Argomenti correlati

Innovazione tecnologica

Leggi il successivo

All’avanguardia dell’innovazione

Sintesi del Computex 2016: robot domestici, WiGig e un PC-zaino pronto per la realtà virtuale

Il Computex 2016 è stato la vetrina tecnologica di molte novità. L'evento di quest'anno, che si è svolto a Taipei, la capitale di Taiwan, ha attratto 1.602 espositori di 30 Paesi e ha messo in mostra di tutto, dai nuovi dispositivi 2 in 1 Windows alle schede grafiche di prossima generazione fino alle tastiere RGB personalizzabili e ai visori me-too per la realtà virtuale.

Ad esempio, l’evento ha ospitato il lancio del primo dispositivo 2 in 1 da 17 pollici di Dell.

Il modello di punta del nuovo Inspiron serie 7000 è il grande Inspiron 17 7000. Con un processore Intel Core di sesta generazione, lo schermo da 17 pollici è dotato di una cerniera a 360 gradi che consente di lavorare in modalità notebook, tenda, stand o tablet. Il supporto per Windows Hello consente di accedere in tutta sicurezza con una semplice occhiata e senza la necessità di digitare una password.

Dell Inspiron 17 7000 - Sintesi del Computex 2016
Il Dell Inspiron 17 7000 è il primo dispositivo 2 in 1 da 17 pollici al mondo.

Al Computex 2016 inoltre Intel ha presentato la prima CPU a 10 core, il processore Intel Core i7 Extreme Edition. Progettato per il gaming di fascia alta e la creazione di contenuti, il nuovo chip è in grado di garantire fino a 20 thread di prestazioni di elaborazione, consentendovi di superare il concetto di multitasking e passare al “megatasking”.

ASUS, invece, ha presentato il suo primo robot domestico. Soprannominato Zenbo, questo droide basato su Intel è in grado di muoversi in casa, riconoscere volti, scattare foto, raccontare storie ai bambini, ricordarvi le cose da fare o gli eventi, riprodurre musica e persino controllare dispositivi domestici intelligenti. In parte Amazon Echo, in parte Jibo, in parte guardia di sicurezza, il robot Zenbo dai molti talenti verrà a costare 599 dollari al suo lancio, entro la fine dell'anno.

ASUS Zenbo - Sintesi del Computex 2016
ASUS Zenbo è in parte Jibo e in parte Amazon Echo, con un po' di Intel Inside.

Vi ricordate di WiGig (ovvero Wireless Gigabit)? Al Computex 2016 l'azienda Peraso di Toronto ha presentato il primo dongle WiGig USB, che utilizza lo spettro dei 60 GHz per connettersi in modalità wireless fino 50 volte più velocemente del Wi-Fi. Potreste non saperne molto ora come ora, ma ABI Research Inc. stima che oltre 600 milioni di chip WiGig saranno venduti annualmente entro il 2018, facendo la loro comparsa in access point, notebook, tablet e smartphone.

Oggigiorno i PC sono disponibili in tutti i formati e in tutte le dimensioni, dai notebook leggeri come il nuovo ASUS ZenBook 3 ai grandi PC desktop come il PC per il gaming MSI serie Aegis. Compattate un Mini PC ZOTAC ZBOX in uno zaino e avrete ZOTAC Mobile VR, un PC indossabile predisposto per la realtà virtuale. Potrebbe ben essere il primo nel suo genere, sebbene i sistemi PC-zaino della concorrenza, prodotti da MSI e HP mirino a fornire un'esperienza simile di realtà virtuale senza vincoli.

Infine, il Computex 2016 ha ospitato per la prima volta anche la gara di overclocking HWBOT World Tour. Gli eventi HWBOT del World Tour propongono gare di overclocking per professionisti e dilettanti, oltre a workshop di overclocking per consentire agli utenti enthusiast di migliorare le prestazioni dei loro PC.

In un'altra prima volta, gli overclocker hanno avuto la possibilità di mettere le mani sul nuovo processore Intel Core i7 6950X a 10 core e 20 thread, che stabilisce nuovi livelli di prestazioni grazie alla nuova tecnologia Intel Turbo Boost Max 3.0 e al supporto di memoria a quattro canali. La sfida? Spingere il processore Extreme Edition sbloccato ai limiti con l'aiuto dell'azoto liquido. La gara è in corso.

Il Computex 2016 si è svolto dal 31 maggio al 4 giugno.

The post Sintesi del Computex 2016: robot domestici, WiGig e un PC-zaino pronto per la realtà virtuale appeared first on iQ by Intel.

Condividi questo articolo

Argomenti correlati

Leggi il successivo