Game On!

Quali videogame mettere sotto l’albero questo Natale?

Natale per i videogiocatori significa sostanzialmente due cose: regali e tempo libero. Un’accoppiata estremamente difficile da replicare durante il resto dell’anno… per cui le festività sono il momento perfetto per godersi un nuovissimo PC fiammante o l’ultimo processore Intel® per il gaming che consente l’overclocking con controllo ancora maggiore, oppure più semplicemente recuperare qualche bel titolo che avete dovuto accantonare negli ultimi mesi.

Qualunque sia il vostro caso, oggi vi proponiamo una manciata di titoli che non potete assolutamente perdere, giochi che hanno segnato il 2015 per le loro indiscusse qualità e che faranno un figurone se incartati e messi sotto l’albero come doni. Pronti a prendere appunti?

g2

Fallout 4 e The Witcher 3

La categoria dei giochi di ruolo quest’anno ha mostrato i muscoli, presentando due titoli del calibro di The Witcher 3 e Fallout 4. Scegliere uno o l’altro ci era davvero impossibile viste le loro marcate differenze ma, qualunque sia la vostra ambientazione preferita, entrambi i titoli sapranno offrirvi una quantità di contenuti davvero gigantesca, sfruttando al massimo anche i PC di fascia più alta o processori di ultima generazione per il gaming, come l’Intel® Core™ i7-6700K.

The Witcher 3, tra i due, è probabilmente quello che dal punto di vista tecnico ha più cose da dire, con un comparto grafico davvero da urlo, panorami affascinanti ed un mondo enorme da esplorare in sella al vostro maestoso destriero. Ciò che vi attende è un’avventura da lasciare con il fiato sospeso, raccontata in maniera sublime ed arricchita da una quantità immensa di sotto missioni e mini giochi, per una longevità di decine e decine di ore. Con buona probabilità The Witcher 3 è il miglior gioco dell’anno anche se pecca probabilmente nel sistema di combattimento, non curato come il resto della produzione.

Ecco allora che, se cercate qualcosa di più in questo ambito, è su Fallout 4 che potrebbero ricadere i vostri interessi. Ci spostiamo in questo caso dal Fantasy Medievale ad un mondo post apocalittico dove sopravvivenza e l’arte dell’arrangiarsi sono l’epicentro dell’intero sistema. In questo nuovo capitolo molti sono gli elementi inediti, partendo sicuramente dalla possibilità di costruire ed equipaggiare una strabiliante Armatura Atomica. Bethesda ha puntato questa volta sulla personalizzazione delle modalita’ di gioco più che sulla grafica in sé, permettendo di costruire accampamenti da zero, ma anche di modificare armi e personaggi in un modo estremamente completo.

Se i giochi digital non sono la vostra passione tanto meglio, perché entrambi i titoli sono stati confezionati con due collector’s edition d’eccezione, The Witcher 3 con la statua dello Strigo impegnato in combattimento con un grifone e l’altro con una riproduzione 1:1 del Pip Boy.

Se avete spazio sotto l’albero, sapete dove gettare i vostri risparmi.

g3

Metal Gear Solid V: The Phantom Pain

Konami non si è certo fatta voler bene quest’anno e probabilmente dopo la faida interna con Kojima, Babbo Natale ha depennato per sempre la compagnia dalla lista dei bambini buoni, ma il lavoro ultimo di Hideo è un’opera davvero eccezionale. Metal Gear Solid V cambia completamente l’approccio alla serie, proponendo una struttura ludica per certi versi inedita e riuscendo come sempre a tenere incollato il giocatore allo schermo con la sua trama ricca di colpi di scena e personaggi che, in quanto a carisma, non sono mai stati secondi a nessuno.

Tantissime le novità quest’anno, come un’intera base da controllare e costruire, novità che si riflettono persino sul gameplay reso più action rispetto ai capitoli precedenti, ma non per questo snaturato nella sua essenza. Quando per gennaio avrete poi finito di spolpare per benino il gioco, i server della componente multigiocatore apriranno le porte anche su PC, garantendovi altre ore di gioco in maniera del tutto gratuita.

g4

Star Wars Battlefront

Natale non per tutti arriverà il 25 dicembre. Per molti la data segnata sul calendario è il 16 di questo mese, giorno in cui nelle sale uscirà il tanto atteso episodio VII di Guerre Stellari. È quindi un obbligo per noi mettere in questa lista Star Wars Battlefront, titolo targato DICE che riesce in maniera incredibile a riprodurre le atmosfere del film, donando al pubblico un gameplay non particolarmente profondo ma indiscutibilmente immediato. L’uscita di Star Wars è un evento di portata globale e siamo sicuri che Battlefront potrà essere un ottimo riempitivo per le vostre freddissime giornate invernali. Sfrecciate a bordo dei Land Speeder su Hoth mentre abbattete camminatori e difendete la base ribelle o calatevi nei panni di sei tra gli eroi più noti di Guerre Stellari per battaglie online a colpi di Blaster. La mancanza di una campagna per giocatore singolo è attenuata da una serie di missioni di sopravvivenza e cooperative, ma il cuore pulsante del gioco sono i combattimenti enormi tra quaranta giocatori nelle battaglie online.

Una connessione internet per approdare sui server di Electronic Art è quindi d’obbligo, ma è indispensabile anche per avere accesso ad alcune mod davvero sbalorditive per il titolo in questione. La più strabiliante, e solo per PC di fascia davvero elevatissima, è chiamata Real Life Mod e come il suo nome lascia intuire porta il livello di dettaglio delle texture a livelli impressionanti. Ora che i problemi di stabilità sono stati risolti potrete godere sostanzialmente della qualità visiva dei film in 4K sui vostri monitor, mentre intorno a voi laser e astronavi si incrociano a folli velocità. Che la forza sia con voi, ne avrete bisogno.

g5

Life is Strange

Magari non avete intenzione di cambiare PC. Magari per voi le feste sono un momento da passare con la famiglia e cercate qualcosa di più tranquillo, qualcosa che si possa giocare a piccole dosi ma che sappia regalarvi comunque forti emozioni. I prossimi due titoli che vogliamo consigliarvi puntano proprio a questo: a farvi commuovere.

Il media videoludico è talmente vasto da poter offrire uno spettro di possibilità praticamente infinito, dall’azione più pura a momenti toccanti capaci di strappare una lacrima anche ai cuori più gelidi. Life is Strange, particolare esperimento diviso in cinque capitoli, fa proprio dell’arte narrativa il suo punto di forza principale. Esattamente come in una qualsiasi serie televisiva di qualità, la produzione di DontNod Entertainment riesce a tenere incollati i giocatori grazie a cliffhanger studiati alla perfezione e personaggi carismatici e profondi. Iniziate a giocare e le vostre dita non riusciranno più a staccarsi dalla tastiera e la vostra mente, dopo ogni singolo episodio, continuerà a ripensare a ciò che ha appena vissuto, ai segni indelebili lasciati da questa storia.

La giovane Maxine Caulfield, con i sui poteri speciali e il suo modo di fare, vi entrerà nell’anima dopo pochi istanti e ci resterà a lungo anche dopo la fine del gioco.  A Natale tenete a portata un pacco gigante di fazzoletti, il magone è in agguato.

 

Ori and the Blind Forest

Ori and the Blind Forest è il nostro asso nella manica, un titolo digitale ma capace di stupire e sorprendere come, e forse anche meglio, di tanti titoli tripla A. Una direzione artistica clamorosa incornicia un metroidvania dallo stampo classico ma incredibile per bellezza e profondità. Seguite la storia del piccolo Ori mentre cerca di riportare alla vita l’incantata foresta di Nibel. Il titolo targato Moon Studios è unico e per la prima volta tenta di raccontare al pubblico una storia dal significato profondo sfruttando un genere non esattamente consono ai racconti toccanti. Quando vi accorgerete di avere tra le mani una piccola perla sarà troppo tardi, la colonna sonora vi starà dolcemente cullando da ore e l’arte che trasuda ogni schermata di gioco vi avrà rapito completamente. L’unico modo per interrompere l’incantesimo sarà portare a termine questa strabiliante avventura, scoprendo lentamente il destino e il passato della candida creaturina bianca.

Il ricordo di questa avventura resterà con voi per sempre, in puro spirito natalizio.

Buone feste!

Condividi questo articolo

Argomenti correlati

Gaming

Leggi il successivo

Read Full Story