Game On!

Perché la gara tra console e PC per il gaming è persa in partenza

Il periodo autunnale  è senza ombra di dubbio il momento dell’anno più duro per tutti gli appassionati di videogiochi. Ogni volta, infatti, ci si trova a combattere con i soliti dubbi, che riguardano principalmente quali giochi acquistare o lasciare sugli scaffali (digitali e non), e le annesse piattaforme sui quali utilizzarli.

Nonostante il mercato console oggi sia più ricco che mai, con le nuove console in arrivo pronte a soddisfare e migliorare gli archetipi già esistenti, cercando di puntare su un frame rate più stabile ed una gloriosa risoluzione in 4K, il PC rimane comunque probabilmente la piattaforma migliore sulla quale videogiocare per diversi motivi.

Alcuni sono legati semplicemente alla potenza grafica che un PC di fascia medio/alta è in grado di fornire (ancora irraggiungibile per le console), altri invece riguardano meri fattori tecnici, perché alcuni titoli sono molto più performanti se giocati su computer con l’ausilio di mouse e tastiera.

Cerchiamo quindi di capire quali sono i giochi che non potete davvero perdervi e perchè giocarli su PC rappresenta la scelta migliore, partendo ovviamente dalla categoria che in autunnno monopolizza letteralmente le attenzioni dei media e dei player: gli sparatutto.

 

Call of Duty Infinite Warfare

call-of-duty

 

 

Quest’anno i fan del genere saranno sicuramente andati in preda al panico, cercando di trovare il motivo che li portasse a scegliere fra uno dei tre indiscussi protagonisti del periodo pre natalizio: parliamo ovviamente di Call of Duty Infinite Warfare, Battlefield 1 e Titanfall 2.

Senza soffermarci troppo nello spiegarvi quali sono le caratteristiche tecniche che li differenziano, la certezza è che il personal computer può garantirvi in primis una resa grafica nettamente superiore alla controparte console, aspetto da non sottovalutare visto che almeno due di questi tre hanno come punto di forza il lato tecnico. In particolare Battlefield 1 che, giocato a settaggi ultra, è davvero una gioia per gli occhi. Se uniamo poi la nitidezza della texture ai 60 fps granitici, allora il quadro diventa completo: giocare ad un FPS che vi garantisce i 60 fotogrammi al secondo, è il tipo di esperienza alla quale ogni giocatore hardcore amante del genere deve puntare per ottenere un’azione più dinamica, fluida, responsiva; il framerate stabile vi permetterà non solo di avere un impatto visivo più soddisfacente, ma anche e soprattutto di migliorare il vostro rendimento in game.

 

Battlefield 1

battlefield_1_faceoff

 

Mouse e tastiera poi sono letteralmente il top per giocare: se arrivate dalla console ed il passaggio di hardware vi spaventa, sappiate che una volta fatta pratica i benefit saranno incredibili. Mira più veloce, precisa ed una capacità di movimento impareggiabile dagli hardware casalinghi. Insomma se volete cimentarvi in uno sparatutto come si deve, la piattaforma ideale è senza ombra di dubbio il PC. Alcuni titoli, come Titanfall o Call of Duty ad esempio, possono tuttavia essere giocati con uno dei tanti pad compatibili (un pad Elitè Microsoft andrà benissimo) senza andare incontro a troppe problematiche, ma sappiate che la vostra risposta sarà comunque più lenta di chi tra le mani stringe un mouse da gaming.

 

L’evoluzione del mercato console negli ultimi anni ed un numero sempre piú crescente di giocatori ha portato i team di sviluppo a creare titoli che si adattino comunque ad entrambe le scelte, proprio per lasciare che siano i giocatori ad approcciare i videogame come meglio preferiscono. Attenzione però, le differenze non riguardano solo sistema di controllo e lato tecnico, ma in alcuni casi vanno addirittura a modificare pesantemente gli equilibri e le meccaniche di gameplay quando si passa da console a PC. Il caso più eclatante è quello di Overwatch, praticamente un gioco differente in base alla piattaforma su cui viene giocato, con bilanciamenti, patch e aggiornamenti separati, e che è stato studiato proprio per offrire la migliore performance possibile con i processori Intel® Core™ i7, come ha scoperto in effetti chi al Lucca Comics si è recato allo stand Intel per provarlo sulle potenti macchine presenti.

 

Overwatch

overwatch

 

A completare l’offerta del pacchetto “spara e uccidi” ci pensa Gears Of War 4 il quale, nonostante faccia parte della categoria TPS, riesce a dare il massimo su PC, grazie ad uno dei porting migliori degli ultimi mesi. I bonus sono principalmente una risoluzione maggiore, unita alle classiche opzioni in termini di migliorie grafiche che ad oggi troviamo solo su pc. Texture più definite, effetti particellari aumentati, antialiasing più marcato e ombre e luci ancora più credibili sono solo alcuni dei piccoli ritocchi atti a rendere l’esperienza PC superiore a quella console, soprattutto se supportata da CPU e GPU adatte, trasformandola in una meraviglia per i giocatori più esigenti. Anche il multiplayer può godere di questi benefici, uniti ai già citati vantaggi che si possono ottenere giocando con mouse e tastiera.

 

Gears Of War 4

desktop-wide

 

 

Se invece siete amanti della guida sportiva e delle auto da sogno, allora avrete a disposizione anche Forza Horizon 3. In questo caso, però, è bene sottolinearae come il porting non sia perfetto, e come, per far girare il gioco a livelli di dettaglio alti, sia richiesto un buon quantitativo di potenza. Parliamo comunque di un porting ben fatto che saprà accontentare i milioni di fan del genere, a patto che dispongano di una configurazione performante, che gli permetta di tenere il gioco ancorato saldamente fra i 50 e i 60 frame al secondo. Altrimenti ci si può rifugiare nei simulatori classici come Assetto Corsa o Project Cars, produzioni dal livello qualitativo inarrivabile in ambito console.

 

Se poi il vostro desiderio è quello di perdervi nelle sconfinate lande di un mondo fantastico e immaginario, potrete sempre ripiegare sull’edizione remastered di The Elder Scroll Skyrim che, vi ricordiamo, su PC può beneficiare del supporto completo alle mod, supporto giunto anche su console di recente ma in versione ridotta. Giocando su PC non avrete limiti di peso e le librerie disponibili per migliorare la vostra esperienza saranno praticamente infinite, spaziando dalle più semplici modifiche per abbellire paesaggi e personaggi fino ad arrivare ad aggiungere missioni parallele e storie completamente nuove.

 

The Elder Scroll V: Skyrim

89497_2_1

 

Mai come in questo ultimo periodo console e PC vengono messe sempre più a confronto. È vero, Playstation 4 PRO è ormai disponibile nei negozi e cerca di ridurre questo divario tecnico, ma al momento risulta ancora incolmabile: se siete fissati con la qualità tecnica e dovete scegliere su quale piattaforma giocare, la risposta, ad oggi può essere solo una:  il PC.

 

di Tommaso Valentini – Everyeye.it

Photo Credits:

GameSpot

Vg247

Overwatch

Gears of War 4

The Elder Scroll V: Skyrim

Condividi questo articolo

Argomenti correlati

Gaming

Leggi il successivo

Read Full Story