Game On!

I migliori videogiochi Indie italiani in arrivo

Milanoir tra i migliori giochi indie italiani

Il mercato dei videogiochi è più ampio e variegato che mai, come dimostrato dal crescente successo di eventi e fiere legate al mondo del gaming, ma è tendenzialmente alimentato da grandi nomi e titoli ad altissimo budget. Per quanto questo filone “di massa” sia certamente interessante, ci sono in realtà tantissimi titoli minori che sono davvero notevoli e che meritano la giusta attenzione.

 

Il mercato indie, infatti, è in continua ascesa, anche e soprattutto qui in Italia, e grazie a recenti eventi quali Milan Games Week e Lucca Comics and Games, i team di sviluppo nostrani hanno avuto l’opportunità di mostrare alla stampa e al pubblico alcuni dei titoli più promettenti che usciranno nel corso del prossimo anno. Per ingannare l’attesa, abbiamo deciso di raccogliere quelle che secondo noi saranno le produzioni più interessanti in questo senso , così da non farvene scappare neanche una, quando sarà finalmente il momento di poterle toccare con mano.

 

Dai titoli ambientati nel Belpaese a quelli horror, dagli Open World ai picchiaduro ironici, questi videogiochi Indie Italiani sapranno stupirvi e divertirvi, ed in alcuni casi anche spingere il vostro processore Intel al massimo, come sempre fondamentale per ottenere la migliore resa ed esperienza di gioco possibile, tanto quanto i più impegnativi titoli commerciali.

 

ITALO GAMES – MILANOIR

1.1

Ambientato in una Milano anni 70, Milanoir è un action adventure game in stile pixel, che racconta la storia in tinte noir e poliziesche di una guerra fra bande che metterà a ferro e fuoco la città, calandoci nei panni di uno dei criminali coinvolti nel conflitto. Il gameplay in 2D propone un’esperienza abbastanza classica scandita da un sistema di coperture e mira di precisione che, grazie ad ottime scelte di level desing, rivelano un gameplay fluido, divertente, ma non per questo semplicistico. A fare da contorno ad una struttura ludica divertente, impegnativa e discretamente varia (grazie a sezioni su veicoli, per esempio) si aggiunge un level design che non può essere trascurato: la Milano di Milanoir è resa benissimo, e percorrere alcuni dei luoghi più iconici della città, trasformata per l’occasione in un quadro 2D, vi strapperà più di un sorriso, rendendolo uno dei videogiochi indie italiani più attesi del momento.

 

 

ANTAB STUDIO – GIDD: RETROENHANCED

giochi indie italiani

Dopo sei mesi di lavoro, il team milanese di Antab Studio e’ arrivato alla GamesWeek 2016 per proporre il suo GIDD: RETROENHANCED; un neon-arcace-shooter dalle atmosfere psichedeliche tipicamente ispirate agli anni ’80. Vestiremo i panni di un hacker, con l’unico scopo di far breccia in un sistema operativo intelligente e pronto a darci battaglia: non mancheranno infatti ostacoli di ogni genere, boss, e mini-boss. In uscita a Marzo 2017, Gridd è un gioco consigliatissimo per gli amanti del genere, che non vedono l’ora di tornare a respirare i suoni e i colori accesi degli anni ’80, senza rinunciare però alle dinamiche dei classici shooter arcade veloci e adrenalinici.

 

 

CARACAL GAMES – DAWNWARD

3

Dawnward, di Caracal games, è un open-world parkour caratterizzato da forti elementi di esplorazione, all’interno di un contesto medievale post-apocalittico, davvero unico nel suo genere. Non solo gameplay però; anche la storia giocherà un ruolo fondamentale nella progressione del nostro personaggio, grazie alla possibilità di acquisire poteri una volta sconfitti gli Antichi Guardiani, e contemporaneamente conoscere i segreti che hanno portato alla misteriosa fine del mondo. L’uscita del gioco è prevista per Dicembre, ed è assolutamente uno dei titoli più interessanti che abbiamo avuto modo di provare ultimamente: riesce a fondere un gameplay coinvolgente e arricchito da alcune feature inedite, ad una componente narrativa e di storytelling molto originale.

 

 

INVADERS STUDIOS – DAYMARE: 1988

4

Sviluppato grazie all’Unreal Engine 4 e previsto unicamente per PC, Daymare:1988 è un survival horror dai sapori anni ’90 con telecamere over the shoulder in terza persona.

Il gioco unisce un comparto tecnico di alta qualità a dinamiche classiche per il genere, quali enigmi ambientali, scarsa presenza di armi e munizioni, nemici mortali ed un’atmosfera horror davvero originale ed inquietante. Dopo aver lavorato sul remake (non ufficiale) di Resident Evil 2, ora cancellato, Invaders Studios si è lanciato in questo nuovo progetto totalmente originale che promette molto bene, vista anche la situazione videoludica attuale che non offre spiragli vincenti per il genere; Daymare:1988 non ha ancora una data d’uscita ufficiale: toccherà quindi aspettare ancora un po’ per poterlo toccare con mano, ma per ambientazione, gameplay e bellezza visiva è uno dei videogiochi indie italiani imprescindibile per gli amanti della categoria, e del genere survival horror.

 

 

DIGITAL TALES – BOOKBOUND BRIGADE

5

BookBound Brigate ci trasporterà all’interno di un gioco dallo stile e dal design eccentrico, strampalato, nei panni di alcuni eroi fiabeschi, con lo scopo di prendere a mazzate tutti quei personaggi storici e letterari che ci hanno perseguitato negli anni di scuola. Il titolo propone sostanzialmente le dinamiche classiche dei giochi a scorrimento orizzontale, con alcune meccaniche di gameplay che danno una certa unicità al titolo. Ogni personaggio, per esempio, ha peculiarità e statistiche particolari, oltre ad un set di animazioni dedicato, e richiede un minimo di studio per essere governato al meglio. La struttura ludica di BookBound Brigade mescola lo stile del genere platform a quello dei picchiaduro a scorrimento: potrete ad esempio cambiare forma alla vostra brigata di eroi, scegliendo la variante più utile per passare un determinato livello, o usare i vostri compagni d’avventura per creare ponti o, ancora, raggiungere vette altrimenti inarrivabili.

Il nuovo titolo di Digital Tales promette quindi molta azione e frenesia, uniti ad uno stile grafico unico e davvero piacevole. Per questo motivo è senza dubbio uno dei videogiochi indie italiani indie che va tenuto d’occhio per il prossimo futuro.

 

di Tommaso Valentini – Everyeye.it

Condividi questo articolo

Argomenti correlati

Gaming Intrattenimento

Leggi il successivo

Read Full Story