La tecnologia wireless 5G gareggia a PyeongChang 2018

Gli esperti spiegano come un nuovo standard di settore sta accelerando lo sviluppo della tecnologia 5G e come Intel userà la tecnologia wireless del futuro per potenziare nuovi modi di sperimentare lo sport durante i Giochi olimpici.

Quando gli sciatori, gli atleti di pattinaggio artistico e di altre discipline olimpiche daranno il meglio di sé quest’inverno, gli spettatori, a miglia di chilometri di distanza dal Villaggio olimpico, potranno seguire le gare e percepire la tensione sportiva. Attraverso una serie di telecamere ad alta definizione connesse tramite il 5G, i tifosi possono sperimentare la visuale dell’atleta da diverse angolazioni, oltre ai dettagli come il nome dell’atleta, il suo Paese e i record precedenti.

E questo è solo un modo in cui i partecipanti sperimenteranno la potenza e la velocità del 5G, la tecnologia di rete wireless del futuro che Intel e i collaboratori dell’ecosistema 5G dimostreranno durante i XXIII Giochi olimpici Invernali di PyeongChang, in Corea del Sud, a febbraio.

Secondo Robert Topol, General Manager di 5G Business and Technology di Intel, l’obiettivo di portare il 5G ai Giochi olimpici è quello di dimostrare le prestazioni, l’affidabilità e i casi di utilizzo della futura tecnologia wireless durante un evento dinamico e ad alto tasso di traffico. Il suo team eseguirà dei test su come diversi dispositivi possono funzionare in sinergia con la nuova tecnologia di rete, notevolmente più veloce, e trasportare più dati con una minore latenza rispetto alle attuali reti 4G.

“Negli ultimi sei mesi abbiamo assistito a un’accelerazione dello sviluppo del 5G”, ha affermato Topol. Ed è per questo motivo che la prima release dello standard 5G è previsto per dicembre 2017, con il nome di Non-standalone New Radio (NR).

Lo standard radio wireless 5G NR getta le fondamenta per il 5G proprio come ha fatto l’LTE per il 4G. Si prevede che lo standard non-standalone, finalizzato a dicembre, acceleri le sperimentazioni e le implementazioni commerciali del 5G, parallelamente allo sviluppo dello standard 5G NR standalone. Secondo Topol, sarà operativo entro la metà del 2018.

I progressi della tecnologia 5G prima di PyeongChang 2018

La standardizzazione e i test svolti con esito positivo svolte nel 2017 hanno stimolato una crescita più veloce del 5G. Secondo le ricerche di mercato, le connessioni 5G raggiungeranno 1 miliardo a livello globale entro cinque anni, un dato molto superiore a quanto impiegato dal 4G per raggiungere la stessa tappa fondamentale. Gli abbonamenti al 5G potrebbero arrivare a 2,6 miliardi entro il 2025.

Il settore ha conosciuto un progresso straordinario nel 2017, sia in termini di sperimentazione che di standardizzazione, secondo l’analista Geoff Blaber. A questo ritmo, il 5G potrebbe essere pronto anche prima del 2020, la data originaria stimata per il lancio.

“Significa che il 5G potrebbe essere immesso sul mercato in tempi brevi”, ha affermato. “Avere uno standard significa che i produttori di chip e infrastrutture possono allineare le rispettive roadmap di sviluppo tecnologico, abbreviando la sequenza temporale necessaria per immettere i prodotti sul mercato”.

Blaber ha affermato che nel 2017 le sperimentazioni 5G si sono focalizzate sul wireless fisso, trasmettendo da un punto stazionario a un altro. L’obiettivo principale era quello di capire come varie tecnologie potevano funzionare insieme.

Grafica 5G

A settembre, Intel si è alleata con alcune società di networking e telecomunicazioni in Europa per dimostrare le prime reti live 5G pubbliche nella regione.

Una versione di test ha stabilito una connessione dati 5G per circa 2.000 passeggeri di una nave da crociera commerciale ancorata nel porto di Tallinn, in Estonia. Un’altra versione di prova ha mostrato come un enorme escavatore per edilizia potesse esser controllato in remoto su una rete 5G, dimostrando come le macchine possano essere guidate in remoto in ambienti pericolosi.

Topol ha affermato che a PyeongChang 2018 Intel userà il 5G per offrire streaming multimediale ed esperienze immersive, ma i mesi precedenti e successivi ai Giochi olimpici saranno dedicati alla sperimentazione di applicazioni mobili e servizi commerciali, tra cui le comunicazioni machine-to-machine destinate all’avanzamento di fabbriche e città intelligenti.

“Stiamo passando dai test dell’operatività 5G allo sviluppo di servizi commerciali”, ha affermato Topol. “Il tutto sostenuto da potenti capacità di computing al centro e alla periferia della rate, potenziate dalla tecnologia 5G di Intel”.

A novembre, Topol ha dichiarato che Intel si è alleata con altri leader del settore, tra cui Toyota, per testare la tecnologia 5G e le auto connesse in Giappone. Il test, basato sulla piattaforma 5G Intel GO per il settore automotive, ha raggiunto una velocità di trasferimento dati fino a 1 gigabit al secondo per comunicazioni video con risoluzione 4K con un’auto in movimento alla velocità di 30 km/h.

Olimpiadi 5G

Entro i Giochi olimpici di Tokyo 2020, “non vedrete soltanto l’evoluzione dell’auto connessa e degli smartphone che impiegano il 5G, ma inizierete a vederne l’utilizzo in una serie di dispositivi, come i droni per le consegne autonome e le applicazioni delle città intelligenti”, ha ribadito Topol.

“Le sedi olimpiche di Tokyo mostreranno una nuova generazione di applicazioni per la città intelligente e il 5G sarà la rete che rende possibili queste capacità”.

Sperimentare il 5G

Tra le sue capacità più significative, il 5G consente alle macchine di comunicare tra di loro, creando una “consapevolezza contestuale”, ha affermato Topol. Ad esempio, un cartellone nel villaggio olimpico intelligente potrebbe usare il 5G per aggiornare il display in relazione alle ricerche effettuate dagli utenti di smartphone nelle vicinanze, oppure la rete potrebbe regolare automaticamente le sue capacità per soddisfare esigenze mutevoli.

“Se sto guardando in streaming uno spettacolo o un evento sul mio smartphone, non ho bisogno della stessa garanzia di ampiezza di banda e di velocità di un’auto a guida autonoma”, ha affermato Blaber. “Ed è proprio qui che le reti 5G diventano molto più intelligenti. Possono autoregolarsi per fornire la qualità del servizio richiesta da specifici casi di utilizzo”.

Grafica 5G

Ad ogni fase della sperimentazione, le aziende apprendono come la tecnologia 5G può cambiare i design e la funzionalità dei dispositivi connessi del futuro, ha affermato Topol. Il suo team sta studiando come i consumatori interagiscono con la tecnologia e come le capacità del 5G possono ispirare cambiamenti nel comportamento umano, in modo analogo a come la tecnologia touchscreen ha modificato il modo in cui le persone interagiscono con i propri dispositivi.

Man mano che il 5G consente connessioni ad alta velocità e di qualità superiore, compresa la comunicazione machine-to-machine, le persone potrebbero preferire il controllo della tecnologia tramite la voce, ha affermato Topol.

“Probabilmente raggiungeremo una fase dell’Ambient Computing in cui gli ambienti sono sensibili e reattivi alla nostra presenza”, ha aggiunto. Tutte le forme di esperienza multimediale si sposteranno in modo naturale con le persone dalla rete domestica allo smartphone, alla guida dell’auto e al luogo di lavoro, ad esempio.

Topol ha concluso che il 5G ha le potenzialità per cambiare il modo in cui sperimenteremo il mondo circostante, dalla gestione di attività quotidiane nella vita di tutti i giorni alle modalità immersive di seguire i Giochi olimpici di PyeongChang 2018.

Condividi questo articolo

Read Full Story