Game On!

I migliori giochi presentati alla Gamescom 2015

Con la Gamescom 2015, ormai terminata da quasi una settimana, è giunto finalmente il momento di tirare le somme ad acque ferme, di guardare al futuro del gaming su PC e di stabilire quali dei giochi presentati durante la kermesse tedesca siano meritevoli di attenzioni e, soprattutto, di eventuali nostri risparmi. Prima di partire con il classico elenco, però, una dovuta precisazione: l’arrivo di Windows 10 e delle directX 12 disegnano un futuro roseo per chi ama mouse e tastiera, visto che sará possibile fruire di giochi dall’elevatissima caratura sfruttando sia i processori entry level come gli Intel® Core™ i3 sia i nuovi processori Intel® Core™ i7-6700K e Intel® Core™ i5-6600K di sesta generazione, che promettono faville sui giochi più recenti.

Una prospettiva talmente allettante che lo stesso Phil Spencer, capo della sezione Xbox di Microsoft, ha svelato che molte delle attuali esclusive console potrebbero arrivare anche sui nostri monitor in un futuro non troppo distante.

Il PC Gaming sembra quindi essersi riappropriato di tutte le luci che gli spettano, attirando in egual misura giocatori alle prime armi e hardcore gamer di lunga data, entrambe le categorie riflesse nei titoli da noi scelti.

OverwatchBlizzard

Cominciamo subito con una delle case di sviluppo che più di tutte ha sempre dimostrato un amore imprescindibile dal mercato PC. Blizzard ha saputo costruire una fanbase solidissima e negli ultimi anni, dopo la fusione con Activision, sembra aver premuto il piede sull’acceleratore per quanto riguarda la produzione di giochi tripla A. Durante la Gamescom è proprio la casa californiana ad aver messo sul piatto il maggior numero di novità, con aggiornamenti cospicui per tutti i suoi titoli e l’annuncio di Legion: un’intera nuova espansione per il plurimilionario World of Warcraft. Oltre all’imminente arrivo del Gran Torneo di Hearthstone, di nuovi contenuti per Heroes of the Storm e l’imminente terzo capitolo di Starcraft II, vi consigliamo di tenere d’occhio Overwatch. Questo sparatutto in prima persona promette battaglie veloci e adrenaliniche, con quel giusto mix di abilità e strategia che farà letteralmente impazzire gli amanti degli E-Sport.

Rainbow sixRainbow Six Siege

Volete spremere le vostre schede grafiche e far lavorare pesantemente i vostri processori Intel®? Bene, abbiamo i giochi che fanno per voi. Il primo titolo della lista è Rainbow Six Siege, il ritorno di una saga storica che fa della pianificazione per gli assalti il fulcro dell’intera esperienza di gioco. In Rainbow Six Siege vestirete i panni di una squadra antiterrorismo e la distruttibilità degli ambienti svolgerà un ruolo fondamentale per l’esito positivo delle missioni. Il nuovo sparatutto di casa Ubisoft fa della qualità tecnica uno dei suoi punti di forza e, nemmeno a dirlo, quella PC parrebbe essere la sua versione migliore.

star wars battlefrontStar Wars Battlefront

Ultimo sparatutto della lista, ve lo promettiamo. Star Wars Battlefront, per quello che ha mostrato fino ad oggi, deve essere per forza di cose inserito nei titoli da tenere d’occhio, se avete un PC performante o, molto più semplicemente, se siete dei veri fan di Guerre Stellari. Alla Gamescom di Colonia, Electronic Arts ha rivelato, tra gridolini di felicità e urla di gioia, le nuove battaglie aeree tra X-Wing e Tie Fighter, che andranno ad aggiungersi alle già annunciate modalità competitive tra sessantaquattro giocatori e quelle cooperative. Oltre alle piccole e veloci astronavi, i giocatori potranno richiamare sul campo di battaglia nientemeno che il Millennium Falcon, operazione nostalgia che colpisce nel segno.

Nessun dubbio, inoltre, sulla qualità grafica della produzione che già in queste fasi lascia letteralmente a bocca aperta, con una qualità dei modelli e delle texture davvero impressionante. Sempre da Electronic Arts arriveranno poi anche Need for Speed, Mirror’s Edge e Unravel, tutti titoli meritevoli di essere menzionati in questa nostra speciale classifica.

dark souls 3Dark Souls 3

È conosciuta come una delle serie più difficili degli ultimi anni e con questo terzo capitolo From Software non sembra voler affatto tirare il freno a mano. Dark Souls 3 è il culmine di un’evoluzione che va avanti ormai da quasi cinque anni senza mai tradire le sue origini. Bastano pochi minuti per accorgersi che tutto quello che i giocatori cercano nei Souls è ancora saldamente presente, a partire dall’ambientazione tetra e maestosa, passando da Boss e nemici mortali, fino ad arrivare a un sistema di gioco curato ed estremamente punitivo. Tutto in Dark Souls 3 si muove come in un perfetto orologio, ogni singolo ingranaggio ruota al momento esatto creando un’esperienza di gioco davvero unica nel suo genere. Con Dark Souls 2 la conversione PC non era stata sicuramente delle migliori ma l’esperienza sul campo dovrebbe ormai aver insegnato parecchie cose ai ragazzi di From Software: questa volta non ci deluderanno.

 

Metal Gear Solid 5: The Phantom Pain

Nella nostra personalissima classifica abbiamo inserito più della metà dei titoli godibili in multiplayer, ma ci sono ancora giochi capaci di raccontare storie estremamente curate e persone in grado di tratteggiarle sui nostri monitor. Il maestro di quest’arte è sicuramente Hideo Kojima e il suo Metal Gear Solid 5 promette davvero di fare faville. The Phantom Pain non è solo l’ultimo capitolo di una saga che ha rapito milioni di giocatori in tutto il mondo, ma è anche l’ultima collaborazione tra Konami e lo stesso Kojima, un lascito che accoglieremo il prossimo 1 settembre a braccia aperte. Il gioco in questione ci getterà a capofitto in una trama intricata e ricca di colpi di scena, con un gameplay che sembra essere curato sotto ogni aspetto e personaggi impareggiabili in quanto a carisma.

kingdomIl Paradiso degli indie game

Forse non saranno titoli tripla A, forse non hanno alle spalle produzioni milionarie e campagne marketing sfavillanti, ma il mercato PC da qualche anno a questa parte si è diversificato anche grazie alle produzioni indipendenti. A Colonia, ovviamente, non sono mancate piccole perle nei padiglioni più sconosciuti, delle quali vogliamo rendervi partecipi. Partiamo da Kingdom allora, un gioco strategico dove é possibile governare il proprio impero semplicemente donando monete d’oro alle varie strutture che incontreremo sulla nostra strada. Il titolo gode di tutto il sapore della grafica a 8bit ma meccaniche e stile vi sapranno rapire per ore e ore di gioco. Se amate invece Warhammer e avete già in conto di fare vostro Warhammer Total War, date uno sguardo anche a Inquisitor Martyr, sviluppato da Neocore Games con lo stesso motore del ben più noto Van Helsing. Questo hack ‘n’ slash futuristico ha diverse idee innovative mentre storia e ambientazione dovrebbero farla da padrone.

Condividi questo articolo

Argomenti correlati

Gaming

Leggi il successivo

Read Full Story