Game On!

Diventare una star di twitch: consigli per l’uso…

I gamer più esigenti lo sanno: videogiocare ad alti livelli richiede un’ottima attrezzatura. Con il passare del tempo e l’avanzata sempre più aggressiva dei social network, anche il gaming si è evoluto tanto da arrivare a “programmi web”, in cui lo spettatore – attraverso PC o smart devices – può godersi una nuova forma di intrattenimento fatta di videogiochi per passione o, sempre più spesso, anche per agonismo.

Lo so, forse vi sto confondendo le idee. Probabilmente vi starete chiedendo come diavolo si faccia a fare intrattenimento con i videogiochi. Fidatevi, si può grazie a Twitch.

Twitch, gli albori

Ma facciamo un passo indietro. Partiamo dagli albori di Twitch, un sito dedicato al live-streaming di videogiochi; il live-streaming è l’equivalente della “diretta” televisiva.
Il suo funzionamento è molto semplice: crei un account su www.twitch.tv, ti munisci di una webcam possibilmente in HD, prendi il tuo gioco preferito (e con il quale credi di essere parecchio bravo), prendi un PC performante e una connessione dignitosa e ti butti a capofitto nell’avventura. Semplicemente trasmetterai – in diretta – un programma ‘LIVE’ di te stesso mentre giochi. Gli utenti ti guarderanno, interagiranno con te, ti insulteranno se metti le dita nel naso, ti prenderanno in giro se fallisci la missione miseramente, ti acclameranno se ti dimostrerai il “Dio” dei videogiochi. Può anche darsi che ti acclamino  solo per la tua simpatia senza che tu debba arrivare ad essere il sovrano incontrastato del regno videoludico (quello che capita solitamente alla sottoscritta).

twitch

Twitch come contenitore

Twitch quindi è un contenitore – come una rete televisiva – che ospita milioni di canali. C’è chi trasmette in diretta grandi eventi videoludici come le presentazioni dell’E3 di Los Angeles, la fiera più importante del settore, ci sono poi redazioni di giornali videoludici che mostrano ai proprilettori come sia un gioco e se ne valga la pena acquistarlo, ci sono ancora giganteschi tornei internazionali di e-Sport trasmessi in diretta e con tanto di telecronisti famosi , e  ci sono infine migliaia di giocatori che decidono semplicemente di mostrarsi – mettendoci letteralmente la faccia – di fronte a al mondo web.

Non voglio addentrarmi sulla questione psicologica di chi “twitcha” o di chi fa da spettatore a questi show 2.0, ma sta di fatto che Twitch.tv è stato uno dei siti  più cliccati negli Stati Uniti: a metà anno ha registrato oltre 43 milioni di visualizzazioni uniche mensili. Numeri che fanno realmente girare la testa e che molti altri siti si sognano di raggiungere.

Il fenomeno Twitch ha fatto talmente tanto rumore che nel 2014 Intel  ha deciso di lanciare un contest – “Intel Next Top Live Streamer” – per incoronare il miglior twitcher del pianeta Terra. Il premio del nuovo Re? Un contratto di lavoro – di un anno – per “GoodGame Agency”, la società che sta dietro a “EvilGeniuses”.

Twitch

Se siete degli appassionati videogiocatori e magari avete sempre sognato di fare lo Youtuber – visti anche i guadagni dei più celebri – potreste magari decidere di cavalcare l’onda chiamata Twitch, un’onda relativamente giovane ma piena di ricche opportunità.

Da dove iniziare la carriera di famoso twitcher?

Sicuramente offrendo ai vostri spettatori un prodotto di qualità, magari con uno streaming fluido e privo di lag. Il “ritardo” dà fastidio a tutti, sia nelle persone sia nelle macchine.

Per creare un prodotto di qualità dovete procurarvianche un’ ottima attrezzatura. Innanzitutto una buona connessione – requisito fondamentale – ma ancora più importante un PC dalle prestazionisenza compromessi. Twitch infatti pretende molto dal vostro dispositivo. Tenete conto che il PC dovrà far girare il gioco e contemporaneamente decodificare il video per lo streaming. Insomma, la CPU verrà schiavizzata brutalmente!

Nel settembre 2013 il team di Twitch – consapevole dello stress causato a milioni di PC – ha annunciato l’utilizzo della tecnologia “Intel Quick Sync Video” come parte del suo SDK. Cosa significa questo? I possessori di processoriIntel Core – di seconda generazione o superiori – potranno trasmettere in alta definizione senza intaccare la fluidità del video grazie all’ottimizzazione di utilizzo della CPU.

Quindi buona connessione e buon hardware sono le caratteristiche fondamentali per intraprendere una rosea carriera di twitcher di successo. Ovviamente non “vince” chi spende di più: il fattore umano farà il restante del lavoro. Passione, dedizione e impegno sono le tre parole che dovrete tenere a mente.

Allora siete pronti a conquistare Twitch?

Condividi questo articolo

Argomenti correlati

Gaming

Leggi il successivo

Read Full Story