Dalla carta al pixel: il computer nell’illustrazione

illustrazione

Quello dell’illustratore nasce come un lavoro manuale, da svolgere con carte, matite e colori alla mano, ma con il tempo il connubio tra abilità manuale e prestazione digitale è diventato sempre più importante per ottenere risultati professionali veramente creativi.

Ma quali sono attualmente gli strumenti più adatti per trasferire l’arte dalla carta ai pixel?

 

Oggi la tecnologia ha fatto passi da gigante in questa direzione, e diverse aziende pensano agli illustratori con linee di prodotto specifiche, come il quaderno che digitalizza in automatico i tuoi schizzi o la penna che memorizza i tuoi movimenti per poi scaricarli sul computer quando vuoi. Ma, sia che tu parta da carta e matita o che disegni direttamente su una tavoletta grafica, la grossa differenza la fa il tuo computer.

Molto spesso si acquista un computer in modo impulsivo, senza dare il giusto peso ai vari componenti ed al tipo di utilizzo che se ne farà: è invece molto importante scegliere il PC piú adatto per la tua professione, valutando con attenzione le diverse opzioni possibili, così da avere uno strumento con cui poter svolgere al meglio il proprio lavoro.

 

Se sei un illustratore avrai sicuramente a che fare con software dedicati, come quelli della suite Adobe, e spesso ti troverai ad utilizzare più programmi contemporaneamente, lavorando su illustrazioni ad altissima densità di pixel; quindi,  per non far andare completamente in tilt il tuo computer, hai bisogno di un PC ad alte prestazioni, con una configurazione agile, in modo tale da avere una potenza di calcolo sufficiente per salvare progetti importanti ed esportare velocemente i file definitivi .

 

illustrazione

 

In questo lavoro il fattore tempo è fondamentale e spesso si hanno meno di 24 ore per consegnare schizzi e definitivi.

Considerando che sicuramente ti verranno chieste modifiche e cambiamenti, dovrai essere rapido sia nell’esecuzione che nelle eventuali correzioni da apportare ai progetti. Anche per questo motivo lavorare in digitale semplifica la vita ed il tuo computer deve diventare il tuo miglior alleato.

Il processore determina le prestazioni del computer, nel senso che più il processore è veloce ad elaborare i dati, più le operazioni dei programmi saranno veloci. Un processore quad core Intel Core i7 o superiore ti permetterà ad esempio un’immediata elaborazione di calcolo   velocizzando il tuo PC. Infine è fondamentale associare ad esso una RAM capiente, un disco fisso ad alta velocità di lettura e di scrittura ed una scheda grafica con prestazioni adeguate al mondo professionale.

 

Una cosa importante da smarcare è il capire se ti servirà un notebook per poter lavorare in mobilità o se pensi di lavorare sempre dalla stessa postazione. In altre parole, portatile o computer fisso?

 

Se sei sempre in giro e la tua priorità è l’agilità i dispositivi 2 in 1 targati Intel sono sicuramente il connubio perfetto tra alte prestazioni e versatilità di utilizzo.

Con questa scelta avrai la possibilità di utilizzare il tuo computer di ultima generazione in modalità notebook o tenda per una piena visualizzazione dei tuoi contenuti, per poi passare rapidamente ad un tablet leggero e flessibile, semplicemente staccando la tastiera e combinando così il meglio di due mondi in un unico computer dalla batteria di lunga durata, pensata per seguirti ovunque.

 

illustrazione

 

Se invece hai la necessità di una postazione fissa, l’evoluzione tecnologica di componenti hardware sempre più piccole e potenti e di display ultrasottili ha portato alla nascita degli All-in-One.

Sono computer che fondono le funzionalitá dei notebook e quelle dei PC desktop in un unico dispositivo con display touch-screen ed hardware racchiuso in pochissimo spazio, il tutto alimentato da un unico cavo.

 

illustrazione

 

Che sia portatile o fisso è infatti fondamentale scegliere un PC con un buon display.

Il monitor è sicuramente un componente importantissimo, che incide sensibilmente sul risultato qualitativo del tuo lavoro: aspetti come la resa cromatica, la dimensione, la risoluzione ed il tempo di risposta sono determinanti nel rendere le immagini fluide e nel garantire una resa realistica con tutta l’attenzione ai particolari e l’esaltazione dei dettagli che l’illustrazione richiede.

 

Qualunque sia la tua scelta quindi, l’obiettivo finale è in ogni caso quello di massimizzare la funzionalità, disponendo di tutti i possibili ausili tecnologici, dicendo addio a cavi e prese inutili ed assicurandoti le massime prestazioni con il minimo ingombro possibile, così da permetterti di sviluppare tutta la tua creatività e la tua abilità senza intoppo alcuno.

Condividi questo articolo

Read Full Story