Game On!

Counter-Strike: l’ascesa delle giocatrici di eSports in Europa

Kurt De Buck Writer

Il videogaming competitivo, ovvero gli eSports, è tradizionalmente il territorio di ragazzi di talento con abilità senza rivali nei videogame. Con una tastiera e un mouse sono incredibili, le loro reazioni sono di una prontezza eccezionale mentre le loro abilità strategiche sono frutto di una lunga pratica e continuamente perfezionate.

Ma dove sono le donne tra i videogamer professionisti? Le loro voci finora sono state sussurri nella più estesa conversazione degli eSports. Il divario tra i sessi tra i maghi dei videogame sta però lentamente iniziando a colmarsi. In questi giorni, un numero sempre più alto di giocatrici gareggia contro gli uomini.

Nel maggio 2015 Intel ha addirittura sostenuto due nuovi team femminili europei per CS:GO. Intel non voleva essere solo un altro logo sulle magliette delle videogamer. Sperava di aiutare entrambi i team ad acquisire esperienza e a rafforzare la loro competitività.

Un paio di mesi dopo, iQ ha incontrato i due team, Team LGB eSports e Team Property, al DreamHack London. Andiamo a conoscere i team:

Abbiamo parlato anche con Per Lilliefelth (CEO di Ninjas in Pyjamas Gaming) e con Aron Larsson (General Manager Team Property). Due uomini che hanno avuto il fegato di includere giovani donne dotate nei videogame.

Come avete selezionato il vostro team femminile?

PL – Siamo stati presentati tramite contatti nel settore e siamo rimasti colpiti dalle personalità e dalle abilità dei team. Le ragazze sono fantastiche come ambasciatrici degli eSports in generale e siamo rimasti molto soddisfatti di come hanno rappresentato il team fino ad oggi.

AL – Il nostro manager ha contattato potenziali giocatrici e, dopo colloqui e prove, abbiamo trovato le giocatrici per formare il team. Non solo era importante l’abilità nel gioco, ma anche l’abilità nel rappresentare i nostri partner e la capacità di lavorare come un’unità. Anche la sintonia nel team era una priorità molto alta. Non vedo perché le videogamer non possano gareggiare contro i migliori videogamer maschi.

Come pensate che si evolverà lo scenario femminile degli eSports?

PL – Con l’aiuto di Intel e di altre importanti aziende a sostegno della scena femminile, questo aspetto non potrà che diventare sempre più importante. Dato che gli eSports in generale sono sempre più accettati, credo che più ragazze scopriranno quanto è divertente e se ne appassioneranno. Quando avranno trovato il gioco che amano di più, inizieranno anche a essere più competitive. I ragazzi faranno meglio a stare in campana.

AL – Credo che lo scenario femminile sia in crescita, ma a lungo termine ritengo che vedremo sempre più team misti e una minore necessità di separazione per genere. Al momento, i tornei esclusivamente femminili svolgono un ruolo importante nel creare icone, idoli e modelli di comportamento per le giovani giocatrici, il che sarebbe molto più difficile, se non impossibile, senza tornei esclusivamente femminili. Per gli eSports in generale, credo che sia meglio una minore separazione. Per ora, porterà nuove giocatrici e fan ad appassionarsi a questo sport.

Quali sono le vostre speranze per i due team?

PL – Abbiamo obiettivi a lungo termine per far diventare professioniste queste ragazze: giocare a tempo pieno e vivere del loro sport, viaggiare in tutto il mondo per promuovere il gaming femminile e LGB Female come migliore marchio che ci sia sulla scena CS:GO. Sappiamo che il potenziale c’è. La nostra ambizione è dare alle ragazze gli strumenti di cui hanno bisogno per riuscire nell’intento.

AL – Property è un team professionista di eSports con sede in Svezia e la visione e l’obiettivo di diventare il team di eSports di maggior successo nel mondo. Questo vale per tutti i nostri team, ecco perché mettiamo un sacco di risorse e di impegno nel rendere il team il migliore possibile. Di recente abbiamo ingaggiato un coach per aiutare il team a svilupparsi più in fretta. Il nostro obiettivo è di avere un team pronto a lottare per le prime posizioni nel 2016.

Che consiglio date alle videogamer?

PL – Fare pratica più che possono ed essere serie se vogliono avere successo. Con la dedizione e la determinazione possono raggiungere gli obiettivi prefissati ed essere brave tanto quanto i ragazzi in futuro. In un paio di anni, le videogamer professioniste saranno una cosa ordinaria.

AL – Qualunque sia il vostro sogno, non state a sentire gli oppositori. Seguite il vostro cuore e trovate modi per seguire il vostro sogno. Se volete qualcosa, impegnatevi al massimo per ottenerla.

Volete saperne di più? Date un’occhiata ai siti Web di Team LGB eSports e Team Property.

Condividi questo articolo

Argomenti correlati

Gaming

Leggi il successivo

Read Full Story