Game On!

Con i dadi in tasca

Di Gustavo “diodeglizilla” Di Pietro

l’autore

Gustavo si occupa da anni di Web Design, sviluppo di applicativi web e mobile. Attivo sul web come content creator, è possibile trovarlo con un bicchiere di vino in mano a spostare pedine intorno a qualche gioco.

Twitter: https://twitter.com/diodeglizilla

Il freddo, la neve sul davanzale, i plaid, chiudersi in casa e scaldarsi con le tisane. Per qualcuno questa è la simbologia perfetta dell’inverno, un’occasione per riscoprire il piacere di stare con gli altri e prendersi cura di sé.

i giochi da tavolo

Fra gli hobby casalinghi negli ultimi dieci anni hanno acquistato crescente popolarità i giochi da tavolo. Tutti siamo cresciuti giocando a Monopoli e Risiko, ma dalla metà degli anni Novanta la Germania ha saputo dare al *boardgaming* una spinta di maturità e innovazione, che ha rivoluzionato la percezione degli stessi giochi da tavolo creando una vera e propria scuola di autori popolari conosciuti e stimati nell’ambiente di chi ama passare le proprie serate in compagnia degli amici spostando segnalini su un tavolo da gioco e immergendosi in simulazioni stimolanti.

Dovendo individuare un singolo gioco che più di altri ha contribuito alla diffusione nel mondo del gioco da tavolo moderno, non si può non parlare di Coloni di Catan (Die Siedler von Catan, 1995) che dalla sua uscita ha venduto più di 15 milioni di copie e ha conquistato l’interesse degli Stati Uniti e da lì quello di altri paesi fra cui anche l’Italia, nazione che è diventata  una vivace fucina di apprezzati autori di giochi.

Seguo da anni il panorama dei giochi da tavolo arricchendo e aggiornando di continuo la mia collezione e creando occasioni di gioco con vari gruppi, ma non sempre è facile trovare il tempo per riunirsi intorno a un tavolo e dedicarsi alla preparazione dei giochi prima di iniziare a lanciare dadi.

Ho salutato l’avvento dei tablet e dei cosiddetti PC “All In One’ portatili come un punto di svolta nel mio modo di giocare. Sono moltissime le aziende che hanno intuito come uno schermo touch portatile fosse la piattaforma ideale per trasporre i più popolari giochi da tavoloin un formato digitale e crearne di nuovi che fossero a metà fra il videogioco e il gioco cartaceo senza le limitazioni imposte dai giochi tradizionali.

il mio tablet come una board

Porto sempre con me il mio tablet con tecnologia di processore Intel perché è un’indispensabile strumento di lavoro, ma quando voglio svagarmi diventa il mio tavolo virtuale con il quale giocare ai miei giochi preferiti da solo, online con gli amici o anche con le persone che ho vicino. La maggior parte delle app, infatti, offre diverse modalità di gioco e la mia preferita è sicuramente il “pass-and-play”, che consente a più giocatori presenti fisicamente intorno al tablet di giocare insieme proprio come se fossero intorno ad un tavolo da gioco. Basta tirare fuori il proprio tablet Android dalla borsa per trasformare immediatamente un viaggio in treno o l’attesa della cena in un ristorante  in una divertente mezz’ora di prezioso intrattenimento.

Peraltro grazie alla prolungatadurata della batteria non sono piu’sempre in cerca di una presa della corrente per poter ricaricare il mio dispositivo e giocare tranquillo con i miei amici.

I titoli disponibili sono tantissimi, e molti di questi sono trasposizioni dei miei giochi preferiti. Col tempo ho iniziato ad apprezzarli più delle versioni originali in scatola perché la preparazione del gioco ed il conteggio dei punti sono affidati al tablet, lasciando a me e ai miei amici solo la parte del puro divertimento.

“Coloni di Catan”

Ho parlato prima di “Coloni di Catan”, un gioco di strategia, fortuna e commercio. La versione per Android è fedelissima all’originale e l’intelligenza artificiale degli avversari virtuali lo rende stimolante anche per giocatori esperti. Dal punto di vista estetico è possibile scegliere fra tre diversi set di grafica, anche migliori di quelli del gioco in scatola. Come se non fosse abbastanza, sono disponibili anche due delle più popolari espansioni per il gioco (“Marinai” e “Città & Cavalieri”).

ticket to ride

Da quando è stata rilasciata la versione per Android del mio gioco preferito, “Carcassone”, non passa giorno senza che faccia almeno una partita e ho trasmesso questa passione anche alla mia fidanzata con la quale giochiamo sempre online quando non siamo insieme. Le regole di questo gioco di piazzamento tessere sono semplicissime, ma ogni partita ha un sapore diverso e con l’esperienza si impara ad adattare la strategia alle sempre diverse situazioni che vengono a crearsi. L’editore della versione fisica del gioco, la tedesca “Hans Im Glück”, ha pubblicato negli anni numerosissime espansioni per rendere ancora più variegato il gioco stesso, e molte di queste sono ora disponibili anche nello store di Google.

“Ticket to Ride”

Un altro grande classico, “Ticket to Ride”, una divertente simulazione ferroviaria, è il gioco che mi ha permesso di far conoscere i giochi da tavolo alla mia famiglia. Durante le vacanze mi chiedono sempre di fare una partita ed ora posso accontentarli e giocare a videogiochi multitouch con tutti i miei famigliari senza dover portare con me l’ingombrante scatola del gioco. Proprio grazie al mio PC all-in-one portatile basato su un processore Intel e capace di offrire le prestazioni di un PC in un formato costituito da un elegante schermo HD dotato di batteria integrata.. Come per le altre due app, anche in questo caso un gioco già estremamente vario acquista ulteriore longevità grazie alle mappe aggiuntive acquistabili in-app. La splendida grafica da “inizio secolo” e le musiche raffinatissime vi terranno incollati allo schermo per ore!

colonidicatan

Tutte le app hanno sempre un tutorial che consente di imparare il gioco anche se non si conosce la versione originale. Grazie alle guide ho potuto scoprire ed imparare ad amare giochi di cuiavevo sempre sentito parlare ma che non ero ancora riuscito a provare. È il caso di “Alhambra”, un gioco semplice e raffinatissimo che mi ha immediatamente conquistato, e il più recente “Kingdom Builder”, un gioco con la particolarità di avere le regole per la vittoria ed il tabellone,che cambiano radicalmente in maniera casuale ad ogni partita.

La quantità di giochi da tavolo digitali che vengono rilasciati è in costante crescita, la loro qualità sempre piu’ alta e grazie al mio tablet ed al mio PC all-in-one  portatile con prestazioni di livello Intel so che potrò continuare a portarmi dietroi miei giochi preferiti in versione digitale, lasciando  con piacere sugli scaffali di casa le pesanti scatole contenenti le versioni tradizionali degli stessi!

Condividi questo articolo

Argomenti correlati

Gaming

Leggi il successivo

Read Full Story