Game On!

Come incrementare gratuitamente le prestazioni del vostro PC grazie all’overclocking

 

Ogni miglioramento delle prestazioni del PC è sempre il benvenuto. E quando è disponibile gratuitamente? È particolarmente bene accetto. E quindi, largo all’overclocking del processore! L’idea di base è abbastanza semplice: aumentare la frequenza operativa del processore di un PC e, in cambio, liberare maggiori performance. Ma come è possibile in concreto?

Una rapida ricerca su Google restituirà un numero infinito di guide, molte delle quali sono eccellenti, ma non c’è niente di meglio che provarci da soli con l’aiuto degli esperti. Se tutto ciò vi sembra allettante, vi aspettiamo al prossimo LAN party. Si chiama DreamHack Winter ed è il più grande evento nel suo genere del pianeta.

Il festival per PC gamer, appassionati di eSports e artisti digitali più grande del mondo, si tiene i vari Paesi di tutta Europa, tra cui Svezia, Francia, Romania e Spagna. Intel organizza dei corsi di perfezionamento presso DreamHack Winter per aiutare gli appassionati di PC a ottenere il massimo dal loro armamentario.

All’ultima edizione del DreamHack di Londra, il fondatore di OC3D.net e novello guru dell’hardware dei PC Tom Logan ha impartito un corso di perfezionamento sull’overclocking ai partecipanti del workshop.

Come suggerisce Logan, in realtà si potrebbe dire che le CPU più recenti di Intel hanno un piccolo overclocking automatico già integrato. La tecnologia Intel Turbo Boost accelera infatti le prestazioni del processore per i carichi di lavoro intensivi, consentendo automaticamente ai core del processore di operare a una frequenza superiore rispetto a quella nominale.

Mettendo a punto impostazioni come il divisore e la tensione della CPU, è possibile liberare prestazioni molto più significative

Prendiamo ad esempio il processore Intel Core i7-6700K. “Abbiamo subito pronti 4 GHz e incrementi turbo fino a 4,2 GHz, ma possiamo fare ancora meglio con l’overclocking”, afferma Logan. Le schede madri di alcuni PC sono dotate di funzionalità di overclocking automatiche, che vi offriranno un picco extra spostando uno switch. Tuttavia, se volete fare il passo successivo e avere accesso a performance ancora maggiori, la regolazione manuale è la scelta giusta.

Mettendo a punto impostazioni come il divisore e la tensione della CPU, è possibile liberare prestazioni molto più significative. Come per qualsiasi modifica importante alle impostazioni del BIOS, dovreste sempre procedere con cautela e apportare modifiche a piccoli passi piuttosto che a grandi balzi. Tuttavia, la maggior parte delle schede madri moderne è dotata di pulsanti o switch per ripristinare rapidamente le impostazioni predefinite. E quindi i rischi sono relativamente bassi.

Naturalmente ci sono moltissime variabili che determineranno la velocità operativa di una determinata CPU, compresa la qualità dell’alimentatore, le performance del dissipatore, il flusso d’aria attraverso il case del PC, il modello di CPU e molto altro. Ma qual è il singolo fattore più importante? La parola a Logan. “Se eseguite l’overclocking, il raffreddamento è la cosa più importante su cui vale la pena investire denaro”.

In altre parole, acquistate un sistema di raffreddamento della CPU di qualità. E c’è di più. Secondo Logan, il fatto che la CPU si avvierà a una determinata velocità non significa che rimarrà stabile. “Io eseguo una verifica di stabilità ogni 30 minuti per ogni modifica significativa delle impostazioni. Quando pensate di essere soddisfatti della nuova impostazione, mantenetela operativa per almeno tre o quattro ore, lasciatela in esecuzione in modo che scaldi”, afferma Logan. Se è ancora stabile dopo il controllo, siete a posto.

Logan ritiene inoltre che l’overclocking riguardi molto più che la pura velocità. “Il workshop è stato davvero utile, poiché abbiamo avuto un gruppo di persone che cercava di eseguire l’overclocking dei loro sistemi al massimo e un altro gruppo che cercava di ridurre la tensione per un’operatività più silenziosa e con meno surriscaldamento. Questo è il pregio dell’overclocking. Maggiori performance, temperature più basse, meno rumore, il tutto a vostra disposizione dal menu del BOS del PC”.

Con le giuste regolazioni potete ottenere tutto: maggiori prestazioni e, allo stesso tempo, meno rumore e temperature più basse. In pratica vantaggi a 360 gradi. Se l’idea vi piace, perché non fate un salto alla prossima edizione di DreamHack e simpatizzate con migliaia di altri appassionati di PC e di gaming, già che ci siete? Per maggiori informazioni su DreamHack Winter e per un elenco di eventi DreamHack in tutta Europa, consultate il sito http://dreamhack.se/ — Jeremy Laird (@lairdinho)

Condividi questo articolo

Argomenti correlati

Gaming

Leggi il successivo

Read Full Story