All’avanguardia dell’innovazione

Un’impronta indelebile nella storia della medicina

La medicina è quasi un oceano infinito che offre ampio spazio per l’implementazione di innovazioni tecnologiche. Grazie a un approccio pionieristico alla rivoluzione dell’Internet delle cose e alle tecnologie indossabili, Intel ha svolto un ruolo centrale nello sviluppo di un metodo che cambierà totalmente l’approccio ai trattamenti della paralisi cerebrale. Tutto questo in un laboratorio sull’Internet delle cose che rappresenta il primo “Centro di Ricerca e sviluppo creativo” della Turchia. Quali sono gli elementi alla base di questa rivoluzione? La risposta è semplice: una stampante 3D, una piattaforma Intel Edison e una mente creativa: una combinazione che apre nuovi orizzonti nel trattamento della paralisi cerebrale, nota anche come paralisi del cervello. Gli studi interdisciplinari ampliano gli orizzonti delle tecnologie per la sanità Al giorno d’oggi, un approccio innovativo richiede il completo utilizzo di entrambi gli emisferi del cervello, destro e sinistro. L’epoca in cui viviamo ha bisogno di innovazioni tecnologiche in grado di aiutare le persone e adattarsi alla vita di tutti i giorni. In questa ottica, le esigenze individuate dagli scienziati sociali guidano le innovazioni tecnologiche, che vengono poi filtrate dai progettisti per diventare una parte indispensabile della nostra vita, con il tocco estetico degli artisti. La struttura della nostra epoca è plasmata da studi interdisciplinari. L’ultimo livello di questo lavoro collettivo è costituito dall’Internet delle cose e dalle tecnologie indossabili. Progettato da Deniz Karaşahin, un designer industriale di fama internazionale, Smart Plaster può essere personalizzato tramite tecnologie di stampa 3D e integra le innovazioni sviluppate grazie agli studi interdisciplinari del XXI secolo.   Smart Plaster: dimenticate il problema di dover evitare il contatto con l’acqua nel trattamento delle fratture Stecche e gessi vengono usati per le patologie neurologiche che colpiscono il sistema nervoso, smentendo il luogo comune che vede impiegati questi dispositivi solo per il trattamento delle fratture. Smart Plaster conferisce un nuovo impulso a tali applicazioni, destinate a proteggere le articolazioni piegate a causa di contrazioni, consentendo ai pazienti di vivere serenamente senza dover affrontare costi eccessivi. Grazie al premiato design di Smart Plaster, la zona ingessata è in contatto costante con l’aria, permettendo alla pelle di respirare senza il prurito o i cattivi odori riscontrati in caso di ingessatura convenzionale e trattamenti basati su stecche. Ora i pazienti non dovranno più gestire il disagio provocato dal prurito (talvolta insopportabile, tanto da costringerli a inventarsi qualsiasi cosa o a trovare un bastoncino da inserire sotto il gesso per grattarsi) a causa della mancanza di contatto con l’aria. I pazienti che indossano Smart Plaster saranno anche in grado di farsi la doccia e persino di nuotare senza preoccuparsi delle deformazioni del gesso. Smart Plaster offre la libertà di movimento, eliminando un problema significativo: il contatto con l’acqua nei trattamenti con stecche e ingessature. Un dettaglio non di poco conto: per questo design perfetto Deniz Karaşahin si è aggiudicato il primo premio nella competizione internazionale A’ Design Award. E l’aggiunta dell’intelligenza è un esempio del risultato conseguito da Intel nell’abilitare un lavoro interdisciplinare nel campo dell’Internet delle Cose e delle tecnologie indossabili.   Grazie a Intel Edison, questo progetto, acclamato a livello internazionale, oltrepassa la perfezione Il dettaglio che rende irrinunciabile Smart Plaster è la tecnologia fornita dalla piattaforma Intel Edison all’interno del prodotto. Rendendo l’ingessatura ancora più “intelligente”, Intel Edison consente di monitorare il paziente e di inviare avvisi, oltre a seguire il processo di guarigione alla luce dei cambiamenti. Queste funzionalità di misurazione costituiranno un barlume di speranza per i pazienti affetti da paralisi cerebrale. Smart Plaster consente di misurare le contrazioni involontarie dell’avambraccio causate da paralisi cerebrale, quasi impossibili da tracciare nel passato. Oggi è possibile monitorare istantaneamente i dati di queste misurazioni tramite uno smartphone, consentendo al medico di stabilire una diagnosi online. Smart_plaster_5 Grazie alle applicazioni dei “gessi intelligenti” in fase di sviluppo e all’impiego dei sensori, un paziente affetto da paralisi cerebrale a cui è stato consigliato di nuotare, ad esempio, può esercitarsi periodicamente per confrontare i valori di pressione derivanti dalla posizione prona a determinati intervalli e tracciare statisticamente a quale livello l’esercizio del nuoto previene gli spasmi. Mentre la tecnologia interagisce con la medicina, Smart Plaster ha aperto la strada a nuovi metodi di trattamento, offrendo opportunità del tutto inattese a opzioni di trattamento specifiche per i pazienti affetti da paralisi cerebrale. Un’altra caratteristica basata sulla piattaforma Intel Edison nel progetto di Deniz è il layout a batteria, mentre è possibile aggiungere altre funzionalità intelligenti in modo pratico e facile senza alterare il design originale, grazie alle dimensioni della scheda SD della piattaforma. Smart Plaster, un esempio perfetto dell’impiego di tecnologie indossabili in medicina, si basa su un design traspirante che consente l’implementazione di vari trattamenti e aiuta ad accelerare la guarigione. In questa prospettiva, la piattaforma Intel Edison permette di offrire soluzioni più complete per l’intero settore sanitario. Smart_plaster_7 Ci stiamo avviando verso un’epoca in cui gli oggetti sono più intelligenti e i dispositivi si interconnettono l’uno con l’altro. Le tecnologie per la sanità sfruttano al meglio questa inevitabile trasformazione. Il progetto di Deniz Karaşahin e la mente di Intel si sono uniti, fondendo tecnologie indossabili e medicina nella stessa soluzione. Smart Plaster lascerà un’impronta indelebile, collocandosi tra le altre invenzioni che hanno guidato la ricerca di soluzioni terapeutiche nel corso del tempo. Senza dubbio questa invenzione rimarrà nella storia, siglata dalla firma di Intel.

Condividi questo articolo

Argomenti correlati

Scienza

Leggi il successivo