All’avanguardia dell’innovazione

I trend dell’innovazione nel settore dei droni del 2017

Eddie Codel Director, Flying Robot International Film Festival

Uno sguardo alle nuove innovazioni tecnologiche che definiscono il futuro dei droni consumer e commerciali.

Si stima che la vendita di velivoli senza pilota (UAV) arrivi quasi a triplicare nei prossimi tre anni, secondo la Federal Aviation Administration. Questa crescita è stimolata dall’innovazione della tecnologia dei droni, che sta offrendo nuove funzionalità e nuovi utilizzi ai robot volanti, al di là dell’intrattenimento.

I droni stanno diventando strumenti sempre più fondamentali per affrontare serie esigenze aziendali.

Il nuovo anno è iniziato con una serie di annunci da parte del settore dei droni all’edizione 2017 dell’International Consumer Electronics Show (CES). Molti rientrano in tre categorie: droni per uso industriale, droni consumer per selfie e il mondo dei droni da competizione, ad alto tasso di adrenalina. Alcuni droni hanno ridotto le dimensioni, sono diventati più agili, mentre altri sono diventati più intelligenti, dotati di sistemi di navigazione autonoma e funzionalità di realtà virtuale.

Droni in grado di vedere e di pensare

“La visione e l’anticollisione sono arrivate nel 2016”, ha affermato Anil Nanduri, Vice President del New Technologies Group e General Manager del segmento UAV di Intel, e ha aggiunto che queste tecnologie stanno diventando la norma nei nuovi modelli di droni.

“Quest’anno vedremo una maggiore ridondanza integrata nei sistemi, per fornire supporto complementare in casi di problemi con la funzione della visione”, ha detto. “Queste tecnologie di rilevamento aiuteranno i droni a volare nella nebbia e in ogni condizioni climatica.”

Yuneec unmanned aerial vehicle

Ad esempio, il drone Yuneec Typhoon H con la tecnologia delle videocamere 3D Intel RealSense evita gli ostacoli creando una mappa 3D di quello che vede in tempo reale e “ricordando” dove si trovano i vari oggetti per aggirarli.

I nuovi modelli di DJI usciti nel 2016, il Mavic Pro e il Phantom 4, adottano sensori di visione anteriori e rivolti verso il basso per rilevare gli ostacoli. Il nuovissimo drone per riprese cinematografiche professionali di DJI, l’Inspire 2, ha alzato ulteriormente il livello aggiungendo sensori infrarossi rivolti verso l’alto per migliorano la funzione anticollisione negli spazi chiusi.

La visione artificiale e l’intelligenza artificiale rendono i droni sempre più facili e sicuri da pilotare.

“Ci sarà una maggiore automazione, che spazierà dal far decollare il drone, pilotarlo e acquisire i dati fino ad essere in grado di trasmettere e analizzare i dati automaticamente”, ha affermato Nanduri. “Dal momento che i droni stanno diventando sempre più intelligenti nel sapere cosa fare, si ridurrà drasticamente il livello di capacità richieste dai piloti.”

In aggiunta a capacità di volo oltre la visuale e all’innovazione nei droni ibridi ad ala fissa e multirotore, Nanduri ha affermato che la sicurezza diventerà fondamentale per il futuro dei droni, esattamente come per qualsiasi altro dispositivo connesso a Internet.

“Il lato positivo è che la tecnologia di sicurezza esiste già”, ha detto. “Deve solo essere adottata.”

Intel Shooting Star drone
Drone Intel Shooting Star, progettato per spettacoli di luce.

L’innovazione dei droni industriali

DJI, pioniere nel campi dei droni, ha annunciato di aver acquisito una quota di maggioranza di Hasselblad, l’azienda svedese produttrice di apparecchi fotografici con 75 anni di storia, la cui tecnologia è stata utilizzata dalla NASA durante le missioni Mercury e Apollo. Questa unione tra una società di macchine fotografiche leggendarie e il produttore di droni consumer più grande del mondo segnala che all’orizzonte si registra un notevole incremento nell’acquisizione di immagini aeree.

Autel Robotics, un’azienda produttrice di droni multirotore e ad ala fissa, ha introdotto due nuove videocamere per la sua linea di quadricotteri X-Star Premium. Chiaramente destinata ai professionisti, la videocamera termica FLIR Duo sarà particolarmente apprezzata da vigili del fuoco e imprenditori edili. Autel sta inoltre per lanciare una videocamera 4K con un sensore CMOS da 1 pollice, che comporta un enorme miglioramento della risoluzione e della chiarezza rispetto al modulo videocamera esistente dell’azienda.

Queste e altre innovazioni dei droni potrebbero ispirare nuovi utilizzi industriali per questi dispositivi.

airplane quality inspection by a drone

Ad esempio, il costruttore di aeromobili Airbus ora svolge le ispezioni degli aeroplani utilizzando un AscTec Falcon 8 prodotto da Ascending Technologies, una società di Intel. Questo drone registra immagini dell’aeromobile ad alta definizione, che vengono poi analizzate rapidamente dai computer per aiutare a trovare le imperfezioni.

“Droni, sensori, database, cloud computing e apprendimento automatico sono davvero fondamentali per quello che cerchiamo di fare”, ha osservato Ronnie Gnecco, Innovation Manager del gruppo UAV Development and Applications di Airbus.

Gnecco ha spiegato che per ispezionare in modo ottimale un nuovo aeromobile Airbus occorrono di solito due ore e due uomini sospesi in un autocestello. Con un drone dotato di fotocamera, il suo team è in grado di produrre dati migliori dalle 150 immagini ad alta definizione registrate in circa 10 minuti.

L’innovazione dei droni per selfie

I droni per selfie, un oggetto che è entrato in scena al CES 2015 con Nixie, continuano a migliorare e a proliferare. Al CES 2017 sono stati presentati dei nuovi modelli piccolissimi. Alcuni addirittura si piegano per entrare nelle tasche delle camicie, come lo Zerotech Dobby Drone.

Controllato da un’app per smartphone, il Dobby si apre automaticamente per scattare selfie e per riprendere video selfie con la sua videocamera 4K stabilizzata. Include svariate funzionalità “intelligenti”, come il riconoscimento facciale, il tracciamento e il controllo dei gesti , strumenti che consentono ai piloti di posare il controller e guardare Dobby che naviga autonomamente.

Il modello Wingsland S6 porta il drone per selfie tascabile in una nuova direzione aggiungendo una pistola pneumatica. Il Wingsland S6 è sicuro da pilotare al chiuso e all’aperto, in quanto utilizza sensori di flusso ottico al chiuso e il GPS all’aperto. È ricco di funzionalità che sono diventate standard nei droni DJI più costosi, come ad esempio una videocamera 4K, modalità di volo autonomo e ritorno alla base automatico in caso di perdita di segnale o batterie in esaurimento.

L’innovazione dei droni da competizione

Quella che un tempo era una passione di nicchia per patiti dell’adrenalina è diventata un business di tutto rispetto. Tradizionalmente per essere un bravo pilota di droni bisognava sapere come costruire uno straordinario drone da corsa. Oggi la scelta di apparecchi pronti a volare è ampia.

Uno di questi è UVify Draco, un quadricottero ad alta velocità per gare di pilotaggio in prima persona (FPV, First Person View). Questo drone vanta velocità di 160 km/h, una cellula in fibra di carbonio, parti modulari per permettere una facile sostituzione e un sistema di trasmissione video FPV live digitale in HD a zero latenza.

Il sistema video FPV digitale è particolarmente degno di nota, in quanto gran parte dei sistemi FPV utilizzati da piloti amatoriali e professionisti sono analogici. I sistemi digitali non sono una novità, ma tendono ad essere notevolmente più costosi, con una certa latenza nel segnale video.

Per qualcosa di un po’ diverso, c’è il PowerUp FPV Paper Airplane VR Drone, un altro drone finanziato tramite Kickstarter . Si tratta di un aeroplano di carta ad ala fissa da competizione.

Il video FPV viene trasferito in streaming a uno smartphone che, una volta inserito in un visore Google Cardboard, offre un’esperienza di realtà virtuale. Il drone viene controllato dai movimenti della testa quando si indossa il visore.

Trattandosi di un velivolo ad ala fissa, il PowerUp è più sensibile al vento rispetto a un classico quadricottero. Questo contendente probabilmente non vincerà nessuna gara seria di droni, ma la novità di starsene seduti nella cabina di pilotaggio di un aeroplano di carta è decisamente unica.

Nota della redazione: seguite l’innovazione dei droni alla pagina Tecnologie basate su Intel per i droni e i droni nella raccolta di notizie Intel.

Ken Kaplan ha collaborato a questo articolo.

Condividi questo articolo

Argomenti correlati

Innovazione tecnologica

Leggi il successivo