All’avanguardia dell’innovazione

Sila Sveta parla di raggi laser, video mapping e di arte generativa del futuro

 

La moderna tecnologia del video mapping rende possibile trasformare in un oggetto d’arte pressoché qualsiasi edificio. Tutti quello che vi occorre è un team di progettisti di prim’ordine e apparecchiature di proiezione sofisticate. Come funziona? Abbiamo parlato con Denis Astakhov, CEO dello studio Sila Sveta, che si è fatto un nome nel settore della proiezione di luce, sia in Russia che all’estero.

Denis Astakhov è originario di San Pietroburgo, dove ha studiato tecnologie laser all’Università ITMO. Nel 2008, è entrato in un’azienda che si occupa di integrazione di sistemi e da allora la sua carriera si è concentrata su progetti ad alta tecnologia di natura integrata.

Lo studio Sila Sveta gli calza a pennello. “Unisce uno spirito di ricerca con una dose di temerarietà e un pizzico di sana follia”, afferma.

denis

Illuminare la grigia periferia di Mosca

Lo studio è stato fondato da due soci, Aleksandr Us e Aleksey Rozov. “Il loro sogno all’inizio era di ravvivare la grigia periferia di Mosca usando proiettori per diapositive che avevano importato dalla Cina”, spiega Astakhov. “Purtroppo, la loro idea di installare annunci pubblicitari luminosi permanenti non si è potuta realizzare a causa delle restrizioni imposte dai legislatori russi.”

Ben presto però, un regista di San Pietroburgo, Lev Levinson, avvicinò i due e mostrò loro come utilizzare le loro apparecchiature per realizzare spettacoli nel corso di grandi festival cittadini.

Il loro primo progetto importante autonomo è stato uno spettacolo di proiezione di luci alla torre televisiva di Ostankino nel 2007. Lo spettacolo è stato ripetuto un anno dopo, il 9 maggio, mentre in contemporanea una nuova proiezione di luci illuminava il Museo della Grande Guerra patriottica sulla Poklonnaya Gora. L’attività ha iniziato a decollare sul serio nel 2011, quando Sila Sveta ha ampliato il suo raggio d’azione includendo il video mapping e ha vinto un premio al Festival di Mosca Circolo della luce.

L’azienda al momento dà lavoro a 50 persone nei suoi due uffici a Mosca e a Los Angeles. Gestisce in media nove progetti al mese e circa il 20% dell’attività deriva dal mercato internazionale.

04s

Il progetto di video mapping che ha cambiato tutto

C’è un progetto che spicca. Nel 2011, quando tutte le altre aziende nel settore erano concentrate esclusivamente su effetti speciali che facevano sembrare gli edifici sul punto di crollare o divorati dalle fiamme (per poi essere riportati alla forma originale), Sila Sveta irruppe sulla scena con un’installazione eccezionale al Maneggio di Mosca.

Lo spettacolo del Maneggio intrecciava “la storia dell’edificio con questioni attuali a una colonna sonora di musica hip-hop”, spiega Astakhov. “Credo che questo progetto sia stato uno dei primi a farci notare dalla gente.”

Dopo il Maneggio, la prima installazione permanente dello studio è stata il negozio il Mondo dei Bambini sulla piazza Lubjanka.

“Oltre all’enorme numero di problemi tecnici che abbiamo dovuto affrontare”, rivela Astakhov, “anche il contenuto era una vera e propria sfida. Il nostro riepilogo della storia russa in cinque minuti doveva essere abbastanza accattivante da richiamare da ogni parte i bambini e le loro famiglie per vederlo con i propri occhi.”

“Aleksandr Us, il nostro direttore creativo, escogita sistematicamente idee ambiziose che vengono analizzate dal team, sviluppate ulteriormente e realizzate gradualmente. Lo spettacolo Il lago dei cigni che abbiamo proiettato sulla facciata del Teatro Bolshoi è stato il risultato di una di queste idee e ha richiesto due anni per essere realizzato.”

Questi spettacoli di luci non sono facili da realizzare. Dopo che il team di Sila Sveta ha trovato un’idea di base e un edificio adatto, i suoi ingegneri misurano le dimensioni dell’edificio e svolgono un rilevamento fotografico. A volte eseguono addirittura un rilevamento tramite scanner laser per ottenere un modello 3D preciso. Questo li aiuta a scegliere le apparecchiature di proiezione adatte.

“Una volta completata questa fase”, afferma Astakhov, “il nostro team creativo si mette a lavorare sul copione. Il direttore creativo decide la trama generale, il direttore artistico seleziona un concept visivo e stilistico e il supervisore individua le soluzioni tecniche. Il direttore artistico quindi traccia una storyboard per lo spettacolo che incorpora tutte le principali decisioni stilistiche e gli effetti speciali oltre alla sequenza temporale.”

01s

Dalla bozza dell’animazione allo spettacolo di luci finito

“Il direttore artistico e i nostri artisti la usano come base per quelli che chiamiamo quadri di stile, le scene più importanti e spettacolari dello show, che stabiliscono un punto di riferimento qualitativo per tutti i nostri progettisti. La nostra mansione successiva è produrre una bozza di animazione per tutto lo spettacolo, che viene utilizzata come base per incorporare un numero sempre più alto di dettagli.

“Poi il supervisore distribuisce sezioni individuali del copione ai nostri progettisti. Un progettista di solito lavora a una sola scena della storia dall’inizio alla fine. Il direttore dell’animazione quindi rimonta le scene in un unico file. Ripetiamo tutti questi processi più volte per qualche settimana, finché la versione finale del file video è disponibile ad altissima risoluzione (XHR).”

Nella fase preparatoria dello spettacolo, il team tecnico di Sila Sveta predispone le sue attrezzature presso la sede dell’evento e carica il file nei suoi server multimediali. Regolare la proiezione secondo l’architettura dell’edificio è un’attività quasi manuale che deve essere svolta in loco. Dopodiché, non resta che premere il pulsante Play.

svet_03

Usare la tecnologia 2 in 1 per restare connessi

Il segreto per il successo di qualsiasi lavoro è la comunicazione e Astakhov deve essere connesso tutti i giorni 24 ore al giorno, online e non, per rivedere e commentare le attività completate dai colleghi.

“Ho scoperto che un dispositivo 2 in 1 con un processore Intel è lo strumento ideale che mi consente di ottenere questo risultato”, spiega, “dato che mi offre tutti i vantaggi della mobilità e un facile accesso al software, oltre a una produttività eccezionale. Con un 2 in 1 è un gioco da ragazzi predisporre un luogo comodo per lavorare ovunque ci si trovi. Inoltre, posso utilizzare lo stesso dispositivo dappertutto, a casa o in ufficio con un monitor esterno, durante le riunioni con i clienti o addirittura in aereo e in taxi.”

Astakhov è convinto che la grande novità per le tecnologie di video mapping che utilizzano sarà l’arte generativa. Si tratta di un termine utilizzato in riferimento all’arte che è stata creata senza nessun intervento diretto da parte dell’artista. La grafica generativa una volta era limitata alle astrazioni 2D, ma la potenza di elaborazione offerta dai computer odierni permette di creare magici mondi 3D in tempo reale.

“Questi sviluppi sono stati incorporati nel progetto che abbiamo realizzato per l’apertura del Porsche Sports Car Center”, sostiene il CEO di Sila Sveta, “quando la grafica è stata generata in tempo reale come visualizzazione della musica suonata dall’orchestra da camera I virtuosi di Mosca di Vladimir Spivakov.”

Ma quali sono le prospettive? Come sarà il futuro della tecnologia del video mapping?

“Non vediamo l’ora di avere sul mercato dispositivi per la proiezione ad alte prestazioni con definizione migliorata e un design compatto”, dice Astakhov. “In questo modo le nostre workstation potranno essere utilizzate per visualizzazioni ancora più complesse. È il modo in cui utilizziamo nuove tecniche e nuovi soggetti che il pubblico nota.

“Siamo molto grati che le aziende che producono gli strumenti che utilizziamo siano molto aperte a ricevere feedback e che prestino la massima attenzione a come queste tecnologie vengono utilizzate nella pratica. Questo è un fattore assolutamente determinante per l’intero settore. Sono sicurissimo che la portabilità e la potenza delle nostre attrezzature ci aiuteranno a deliziare un numero ancora più alto di persone con le nostre meravigliose installazioni in tante città diverse in tutto il mondo!”

02s

 

Condividi questo articolo

Argomenti correlati

Intrattenimento

Leggi il successivo