Innovazione tecnologica

MWC 2017: il ritorno di Blackberry e Snake e l’ascesa del 5G

Dean Evans Technology Writer Twitter

Nuovi telefoni catturano l’attenzione al Mobile World Congress (MWC) 2017, che ha visto il lancio dei modelli LG G6, Sony Xperia XZ Premium e Huawei P10. Abbiamo anche assistito al ritorno di Blackberry con KeyOne, mentre Nokia ha riproposto (e rinnovato) il classico Nokia 3310, completo di Snake.

Questi telefonini sono accomunati da alcune caratteristiche tecnologiche chiave: display 4K (il modello XZ di Sony è dotato di uno schermo da 5,5’’, 3.840 x 2.160 pixel), 4 GB di memoria, HDR, Gorilla Glass 5 e ricarica veloce. E se il 3310 di Nokia ci riporta indietro nel tempo, quando non avevamo bisogno di ricaricare i telefonini ogni giorno, lo sviluppo in corso del 5G punta dritto nel futuro.

Recentemente la International Telecommunication Union (ITU) ha redatto un rapporto preliminare in cui delinea i requisiti minimi delle interfacce radio 5G (IMT-2020). Tali requisiti comprendono maggiore affidabilità e qualità del servizio (anche ad alta velocità) e velocità di download dei dati di picco di 20 Gbps (10 Gbps per l’upload).

Naturalmente le velocità reali del 5G saranno infinitamente inferiori; il report specifica velocità di dati “sperimentate dagli utenti” di 100 Mbps in download e 50 Mbps in upload. Ricordate però che si tratta del “minimo”. Le velocità potrebbero (e dovrebbero) essere molto superiori.

Confrontatele con lo stato attuale delle reti 4G/LTE e potrete constatare che il 5G offre un upgrade sostanziale. Secondo il documento State of Mobile Networks di OpenSignal: UK (ottobre 2016), EE “ha ottenuto velocità medie 4G in download su EE di 28 Mbps, un valore superiore di oltre 3 Mbps a 3 e decisamente superiore a O2 e Vodafone”.

Ma il 5G non è destinato solo agli smartphone del futuro. La combinazione di maggiore larghezza di banda per i dati, velocità superiori e latenza inferiore lo rende perfetto per sensori e computer nelle città connesse e nelle auto autonome, per non parlare della tecnologia di realtà virtuale/aumentata e dei dispositivi dell’Internet delle cose (IoT) di tutti i tipi. La rivoluzione dell’IoT non può partire davvero senza il 5G.

I test per il 5G sono in corso di svolgimento. Gli operatori di rete globali possono già lavorare con dispositivi prototipo a velocità pari a 10 Gbps utilizzando la piattaforma mobile di test Intel di terza generazione.

AT&T la userà quest’anno per consentire a clienti residenziali e alle piccole e medie imprese di Austin, in Texas, di guardare in streaming DIRECTV NOW e di accedere a intrattenimento di nuova generazione e servizi a banda larga ottimizzati.

La corsa al 5G è ormai una realtà. Ecco perché Intel collabora anche con AT&T, NTT DOCOMO INC., Vodafone, Ericsson, British Telecom, KDDI, LG Electronics, Swisscom, Huawei, Sprint e molti altri provider per supportare il programma di standardizzazione 5G New Radio (NR). Tutto ciò potrebbe portare a sperimentazioni e implementazioni del 5G su ampia scala già nel 2019.

Nokia 3310 MWC 2017
Al MWC 2017, Nokia ha ripresentato il classico telefonino 3310, completo di Snake.

I nuovi telefoni presenti al MWC 2017 sono senza dubbio spettacolari. L’LG G6 è dotato di uno schermo da 5,7’’, con risoluzione quad HD+, 18:9 HDR e l’Assistente Google integrato. Il Blackberry KeyOne abbina Android Nougat con un’elegante tastiera QWERTY, mentre lo ZTE Gigabit promette di raggiungere velocità gigabit in download con la sua tecnologia Pre5G.

Ma il 5G non si limita alla navigazione più veloce su rete mobile.

“La rivoluzione del 5G non riguarda un’evoluzione tecnologica. Si tratta di una rivoluzione totale”, afferma Aicha Evans, Senior Vice President e General Manager del Communication and Devices Group di Intel. Rivoluzionerà interi settori, darà il via nuove categorie e farà scaturire nuovi modelli di business, cambiando il modo in cui sperimentiamo il mondo e migliorando il nostro modo di fare business.”

Per saperne di più sul 5G e su che cosa è in grado di offrire, leggete la nostra Panoramica sulla tecnologia 5G.

Condividi questo articolo

Argomenti correlati

Innovazione tecnologica

Leggi il successivo