All’avanguardia dell’innovazione

MobileFusion trasforma la fotocamera del vostro telefono in uno scanner 3D

 

Microsoft ha sviluppato un’app per smartphone che consente di scansionare un qualsiasi oggetto in tre dimensioni e trasformarlo in un modello. Immaginate cosa potreste fare?

Se avete una stampante 3D, in genere siete vincolati dai template e dai modelli 3D che potete scaricare online. Alcuni sono liberamente disponibili, altri no. Oppure, se avete le competenze di modellazione necessarie, potete crearne uno da voi, progettandolo da zero oppure utilizzando uno scanner 3D indipendente.

Microsoft Research ha dimostrato che ora è possibile utilizzare un normale smartphone per scansionare un oggetto e acquisire dati da elaborare come immagini stampabili in 3D.

KinectFusion era un progetto che è riuscito a creare un modello 3D di una stanza (con tutti gli oggetti al suo interno), utilizzando un sensore Kinect. MobileFusion fa un passo avanti.

Per la demo di KinectFusion, i calcoli necessari sono stati eseguiti al computer, ma la versione mobile consente di fare tutto con uno smartphone. Non serve nemmeno una connessione Internet. Guardate il video qui sotto per vedere come funziona.

Creazione di modelli 3D in tempo reale

Spostandosi intorno all’oggetto in questione viene ripreso un video con una risoluzione di 320 x 240 pixel. Durante questo processo, l’algoritmo MobileFusion confronta ogni singolo fotogramma con il precedente, acquisito con un angolo leggermente diverso. Viene quindi generato un modello con reticolo tridimensionale in base alle informazioni di profondità acquisite.

cose

Sul display è possibile vedere come prende forma l’immagine desiderata: un processo in cui gli spazi tra le linee reticolari vengono gradualmente riempiti di texture. Un normale smartphone offre una potenza di calcolo sufficiente per l’esecuzione di questo processo in tempo reale.

È anche sorprendentemente preciso. Se alcune aree non vengono acquisite durante il primo tentativo di scansione, o sono necessari più dettagli, è possibile spostare nuovamente il dispositivo intorno all’oggetto per ottenere un risultato migliore.

Semplici template per modelli 3D

Il video rilasciato da Microsoft mostra solo pochi modelli 3D differenziati. Tuttavia, la società insiste sul fatto che la qualità dovrebbe essere abbastanza buona perché una stampante 3D possa trasformarli in oggetti tangibili.

tempo

Se poi volete ottenere risultati migliori con un dispositivo mobile dovete fare affidamento su hardware specifico o una connessione Internet. Tuttavia, la capacità di percepire la profondità è fondamentale. Intel ha cercato di superare i limiti dell’ottica montata sui normali smartphone con una soluzione proprietaria, la fotocamera 3D RealSense.

Naturalmente, il vantaggio di MobileFusion è che gli utenti possono accedere al proprio smartphone sempre e ovunque, anche se la qualità dei modelli è solo sufficientemente buona.

gif

MobileFusion sarà presentata all’inizio di ottobre come parte integrante dell’International Symposium on Mixed and Augmented Reality. Ad oggi, la funzionalità dell’algoritmo è stata dimostrata solo su un iPhone, a cui dovrebbe seguire un’app corrispondente per Android e Windows Phone.

Foto e GIF di apertura: YouTube — Microsoft ResearchFigure 1 e 2: Oxford University — Mobile Robotics Group

Condividi questo articolo

Argomenti correlati

Innovazione tecnologica

Leggi il successivo