All’avanguardia dell’innovazione

Le 10 tecnologie principali dall’#IDF15

“Non c’è mai stato un momento migliore per essere uno sviluppatore”, ha detto Brian Krzanich, CEO di Intel, a una platea stracolma di tecnici, scienziati e maker di ogni genere all’Intel Developer Forum (IDF) di San Francisco.

Con nuovi dispositivi in arrivo sul mercato e gli sviluppi in perenne evoluzione nel software e nell’hardware, Krzanich ha affermato che il computing è più pervasivo che mai.

“Il computing è onnipresente, praticamente in ogni cosa che facciamo.”

Ha sostenuto che man mano che il computing diventa più personale, sono tre i presupposti che danno impulso all’innovazione:

“Sensificazione”, per cui i computer saranno sempre più in grado di vedere, sentire e toccare; Dispositivi intelligenti e connessi, per cui con l’incremento dell’Internet delle cose un numero sempre più elevato di oggetti di uso quotidiano diventerà intelligente e reattivo: e Estensione di noi stessi, per cui tutto quanto diventa personale, dagli indossabili fino ad altre forme di tecnologia reattiva.

In un intervento di apertura costellato da una raffica di demo dal vivo, Krzanich ha mostrato che tantissime espressioni di tecnologia nuove ed emergenti sono state, sono e continueranno ad essere basate su Intel.

Gli sviluppatori, ha spiegato, hanno “una fantastica gamma di opportunità per immettere sul mercato prodotti dirompenti”. A dimostrazione di tali opportunità, Krzanich ha invitato sul palco l’esperto di reality show Mark Burnett, che ha annunciato America’s Greatest Makers, un nuovo concorso-reality show multipiattaforma per i maker.

Ecco alcuni dei principali progetti presentati all’IDF.

Progetto: Tracking di biciclette BMX

Perché è interessante: i ciclisti di BMX hanno accesso a informazioni in tempo reale sulle loro bici e acrobazie.

All’IDF le mountain bike volavano, a dimostrazione di come la tecnologia potrebbe essere utilizzata per collegare il mondo digitale e quello fisico. Intel Curie, un modulo hardware a basso consumo piccolo come un bottone, adotta sensori per monitorare le informazioni parametriche che riguardano il ciclista e la bicicletta. Il modulo inoltre mostra queste informazioni in tempo reale. La stessa tecnologia può essere applicata a una vasta gamma di sport d’azione.

Progetto: Ragno robot danzante Big Mama

Perché è interessante: questo robot controllato tramite gesti e composto da 9.000 parti stampate in 3D ballava, con un esercito di mini ragni robot alle spalle, al ritmo di “Uptown Funk” di Bruno Mars e Mark Ronson: come si fa a non trovarlo divertente?!

Di che cosa si tratta: Big Mama è un robot dotato di un processore Intel Core i7 e utilizza la tecnologia RealSense per orientarsi nel mondo che lo circonda. Big Mama era in grado infatti di muovere le zampe e di spostarsi sul palco. Dopo l’introduzione dei mini ragni robot all’edizione dell’IDF dell’anno scorso, la battuta del comico Jimmy Fallon era che questa tecnologia sarà responsabile della fine del mondo. Il CEO di Intel Bryan Krzanich non era d’accordo:

“Non credo che i ragni robotici saranno responsabili della fine del mondo, ma potrebbero senz’altro inaugurare una nuova mania per il ballo”, ha affermato.

memoMi2

 

Progetto: MemoMi

Perché è interessante: questo specchio-camerino digitale porta lo shopping a un nuovo livello.

Di che cosa si tratta: basato su processore Intel Core i7 e dotato di software Iris, il Memory Mirror permette agli acquirenti di vedersi a 360 gradi, di provare completi diversi in modalità virtuale e di condividere le foto con gli amici. “Non si tratta solo di un’invenzione curiosa”, ha dichiarato Krzanich, aggiungendo che MemoMi rappresenta un nuovo modo rivoluzionario di fare acquisti. Gli specchi sono già presenti in tre punti vendita Neiman Marcus, con un totale di 16 punti vendita che avranno in dotazione MemoMi entro l’autunno.

Progetto: Relay il robot

Perché è interessante: è autonomo, reattivo e davvero accattivante.

Di che cosa si tratta: Relay è un robot alto poco meno di un metro che utilizza la tecnologia Intel RealSense per orientarsi senza andare a sbattere contro muri, porte o persone. Sul palco dell’IDF, Relay ha portato una Diet Coke a Krzanich e si è mosso a zig zag senza urtare altri oggetti.

Adrian Canoso, Design Lead di Savioke, l’azienda che ha creato Relay, ha detto che i componenti del progetto Relay sono intenzionali. La sua altezza, ad esempio, lo rende un assistente accessibile a chiunque sia costretto su una sedia a rotelle. La sua base si adatta facilmente al passaggio attraverso le porte e il suo comparto retrolluminato permette di portare e offrire una varietà di oggetti.

Relay viene attualmente utilizzato come maggiordomo robot negli hotel delle catene Starwood e InterContinental Group.

Tanked

Progetto: Giochi RealSense

Perché è interessante: i mondi virtuali mettono i giocatori al centro dell’azione.

Di che cosa si tratta: con l’aiuto della tecnologia della videocamera Intel RealSense, gli sviluppatori di giochi sono in grado di creare sia virtuale che realtà aumentata. In Tanked!, di Design Mill, i giocatori costruiscono barriere di sabbia per proteggersi dagli attacchi degli avversari. I giocatori si posizionando a ciascun lato di un tavolo (pensate alle dimensioni di un biliardino) pieno di sabbia. Durante il gioco, i giocatori usano le mani per muovere la sabbia (cambiando in questo modo la topografia del paesaggio). Questa “sandbox aumentata” è una nuova forma di interattività, afferma il creatore Alex Schuster. “Creiamo giochi digitali usando oggetti del mondo reale.”

In Archer Arcade, un gioco di VR Monkey, i giocatori tirano frecce virtuali su bersagli virtuali disposti a strati sopra bersagli creati digitalmente. Quando le persone vengono scannerizzate nel mondo del gioco, le frecce che “li colpiscono” si conficcano nei loro avatar virtuali.

open-source-robot

Progetto: Robot open source

Perché è interessante: questi semplici robot dimostrano che chiunque è in grado di realizzare robot connessi che interagiscono con il mondo circostante.

Di che cosa si tratta: Hybrid Group ha realizzato robot programmabili armati di cannoni ad aria compressa a infrarossi per mezzo della tecnologia Intel Edison e del codice open source programmabile Cylon.js. Tre joystick sono collegati a tre driver Bluetooth che, a turno, muovono i motori del robot, controllano le luci e gli effetti sonori e fanno fuoco con il cannone a infrarossi.

drowsy-driver

Progetto: Applicazioni RealSense nel mondo reale

Perché è interessante: la tecnologia RealSense fa in modo che i guidatori assonnati non si addormentino al volante.

Di che cosa si tratta: digitalizzando il volto di una persona, il software Drowsy Driver è in grado di rilevare se il soggetto si sta addormentando. Se gli occhi del conducente si chiudono o se inizia a sbadigliare, la tecnologia lo avvisa con un allarme sonoro.

GIF_BODY-SCAN

Grazie a diverse videocamere RealSense e a una piattaforma girevole su cui era possibile stare in piedi,Cappasity 3D Body Scanning ha generato una scansione totale del corpo di una persona. L’app e la tecnologia uniscono più punti strategici per creare un modello 3D.

Tango

Progetto: Project Tango

Perché è interessante: gli utenti possono accedere a funzionalità di mappatura e scansione 3D dai loro smartphone.

Di che cosa si tratta: Google e Intel collaborano per portare la tecnologia 3D Intel RealSense e la tecnologia di mappatura 3D in uno smartphone Android. Il kit software Project Tango integra le due tecnologie. Sul palco, Craig Raymond di Intel ha dimostrato come lo smartphone potrebbe mappare in 3D un’intera stanza in meno di un minuto. “Ritengo davvero che il potenziale di questa tecnologia sia illimitato”, ha osservato Krzanich.

Molti esperti di tecnologia concordano. “Siamo ancora agli inizi della tecnologia di rilevamento della profondità, ma ha il potenziale di migliorare il nostro modo di gestire attività come la mappatura degli interni, la scansione degli ambienti o la creazione di spazi virtuali”, ha aggiunto Engadget.

Progetto: Tecnologia SmartSound

Perché è interessante: permette ai dispositivi di comunicare con voi, non solo a voi.

Di che cosa si tratta: conformemente all’ipotesi di Krzanich secondo cui i dispositivi diventeranno sempre più sensoriali, la tecnologia Intel SmartSound ha dimostrato in che modo un dispositivo può rispondere alla voce dell’utente, senza essere toccato. Krzanich ha mostrato che Wake-on-Voice di Intel, ad esempio, sarà in grado di riavviare un PC Windows 10 e di ascoltare i vostri comandi. “Ehi Cortana”, ha dimostrato Raymond, “riproduci tutta la mia musica di the Fray.” E il computer lo ha fatto.

“Tutto questo inizia a consentirci di avere una vera conversazione con i nostri dispositivi”, ha commentato Krzanich. Wake-on-Voice sarà disponibile nei processori Intel da Atom a Core.

Il messaggio dell’#IDF15 appena concluso è chiaro: è un periodo entusiasmante per gli sviluppatori e i maker. Il futuro ci attende.

Todd Krieger ha contribuito a questo articolo. 

Condividi questo articolo

Argomenti correlati

Innovazione tecnologica

Leggi il successivo