Gaming

Il Computex 2016 stupisce i visitatori con notebook a raffreddamento liquido e CPU Extreme Edition

Dean Evans Technology Writer Twitter

Se pensavate che i vostri computer fossero veloci, il Computex 2016 di Taiwan ha recentemente presentato “il notebook per gaming più potente del mondo” e “il più potente processore Intel per PC desktop di sempre”.

Il primo è il notebook per il gaming ASUS ROG GX800, una macchina che vanta una potente CPU Intel Core i7 e doppi alimentatori da 330 W. Come il suo predecessore, il ROG GX700, questo nuovo PC portatile con Windows 10 può essere collegato a un modulo di raffreddamento per far circolare al suo interno il liquido refrigerante che abbassa la temperatura dei suoi potentissimi componenti che generano calore.

Il sistema Hydro Overclocking System di ASUS consente al GX800 di dissipare il calore generato da CPU, DRAM e GPU quando vanno alla massima potenza. Nel modello GX700, la GPU è la potente GeForce GTX980. ASUS non ha ancora reso noti esattamente i componenti di questo modello ROG migliorato, ma ha affermato che “è ingegnerizzato con la più recente GPU SLI NVIDIA e CPU Intel della serie K per prestazioni super potenti, analoghe a quelle di un PC desktop”.

GX800_Docking-1024x643-it

E per rimanere in tema, Intel ha presentato al Computex il processore Intel Core i7 Extreme Edition, il più potente processore Intel per PC desktop di sempre.

“Man mano che i consumatori stanno ampliando le attività che svolgono con i loro PC”, ha affermato Gregory Bryant, Corporate VP e General Manager del Connected Home and Commercial Client Group, “il processore Intel Core i7 Extreme Edition offre ora un nuovo livello di capacità, da oggi con fino a 10 core di prestazioni strabilianti”.

Parliamo di ben 10 core. 20 thread di potenza di elaborazione. 40 linee PCIe per l’espansione del sistema e nuovi livelli di prestazioni grazie alla tecnologia Intel Turbo Boost Max 3.0 e al supporto di memoria a quattro canali.

Inteli7Extreme-1024x848-it

In sintesi, il processore Intel Core i7-6950X, top di gamma, offre una potenza di elaborazione più che doppia rispetto a un processore a quattro core. Non si limita a offrire ai gamer e ai creatori di contenuti la possibilità di operare in multitasking, ma consente il multi-multitasking.

Intel chiama “megatasking” questa versatilità ulteriormente potenziata.

“Gli utenti enthusiast si aspettano di spingere i limiti dei loro sistemi con molteplici applicazioni ad elaborazione intensiva utilizzate simultaneamente”, ha affermato Bryant, citando le esigenze ad uso intensivo del processore della realtà virtuale e dell’editing di video 4K. “[With the new Extreme Edition CPU][Con la nuova CPU Extreme Edition] è possibile lavorare praticamente su ogni aspetto di un progetto simultaneamente”.

Se volete vedere in azione il processore Intel Core i7 Extreme Edition, seguite la Extreme Rig Challenge. Questa competizione mette a confronto 12 costruttori di sistemi per scoprire chi sarà in grado di realizzare la piattaforma di gaming più estrema con la nuova CPU e le unità SSD Intel serie 750. I vincitori saranno annunciati a PAX Prime in agosto.

Condividi questo articolo

Argomenti correlati

Gaming

Leggi il successivo