All’avanguardia dell’innovazione

Come rendere la modellazione 3D semplice, veloce e conveniente con RealSense

 

Quando l’imprenditore russo Konstantin Popov ha iniziato a sviluppare giochi, si è trovato di fronte a un problema. Si è reso conto di dover creare circa una dozzina di diversi modelli 3D ma di non avere né l’attrezzatura né le competenze necessarie per farlo.

Dopo aver realizzato che avrebbe dovuto spendere una somma considerevole affinché qualcun altro creasse i modelli che gli servivano, Popov ha iniziato a pensare a come eseguire i rendering per conto suo. In questa occasione, potrebbe aver scoperto come rendere la modellazione 3D più semplice e conveniente per tutti.

I modelli 3D non vengono impiegati solo per i videogiochi. Sono utilizzati da scienziati, personale medico, inventori e aziende che desiderano visualizzare i propri prodotti. E l’elenco potrebbe proseguire all’infinito. Vedete la scarpa da corsa nella foto qui sopra? Utilizzando un’app per la scansione 3D denominata Easy 3D Scan, Popov può trasformarla rapidamente in un modello 3D utilizzando la tecnologia di rilevamento della profondità di Intel.

Per funzionare, Easy 3D Scan ha bisogno solo di un computer con una fotocamera Intel RealSense, un oggetto da scansionare e un tavolo dotato di un meccanismo di rotazione.

Per creare un modello, si colloca l’oggetto da scansionare sul tavolo rotante, puntando la fotocamera RealSense verso di esso. A questo punto si definisce l’area di scansione e si usa il meccanismo di rotazione del tavolo, consentendo alla fotocamera di acquisire l’oggetto sotto ogni angolazione.

Dopo un giro completo, Easy 3D Scan utilizza i dati RealSense per generare un modello 3D dettagliato in meno di 2 minuti. Non serve neppure un computer potente con una scheda grafica di fascia alta. Il chipset della Grafica Intel HD integrato negli attuali processori Intel Core è più che sufficiente per questa attività.

Come funziona? La fotocamera RealSense svolge due funzioni contemporaneamente: riconosce la geometria dell’oggetto e acquisisce un numero elevato di scatti della sua struttura. Successivamente, queste informazioni vengono combinate in un modello 3D monocromatico. Le scansioni possono quindi essere esportate su Maya o 3DS Max per l’elaborazione.

Non contenta della scansione di piccoli oggetti, come le scarpe, l’azienda di Popov si sta occupando anche di soluzioni su scala più ampia. Una di queste è un sistema automatico per creare scansioni delle persone a grandezza naturale (come si può vedere sotto). In questo caso, i requisiti di sistema sono una piattaforma rotante stabile, illuminazione alogena e tre moduli Intel RealSense connessi a computer Intel NUC.

Questi computer svolgono una funzione molto semplice: ricevono informazioni dalle fotocamere e quindi le trasferiscono su un PC con l’app Easy 3D Scan installata. Quindi il computer assembla tutti i dati RealSense in un modello pronto all’uso.

Un altro sviluppo interessante dell’azienda di Popov (Cappasity) è il suo sistema fotografico commerciale multi-camera per oggetti. Al momento si tratta semplicemente di un tavolo trasparente con fotocamere RealSense puntate davanti, dietro e lateralmente all’oggetto (guardate la foto sotto).

In prospettiva futura, l’azienda ha in programma di creare un contenitore con illuminazione integrata con le stesse funzioni.

Il lancio di Cappasity Easy 3D Scan è previsto a novembre 2015. Anche se sarà basato su abbonamento, gli utenti avranno l’opportunità di sperimentare il software. Potranno stampare alcuni modelli gratuitamente e giocare con le funzioni consumer di Easy 3D Scan.

Ad esempio, potranno usare Easy 3D Scan per creare selfie in 3D, ordinando la stampa presso un partner di Cappasity. È interessante notare che Easy 3D Scan potrebbe essere venduto anche con le stampanti 3D. È una possibilità che Popov sta considerando.

Konstantin Popov ha presentato Easy 3D Scan all’Intel Developer Forum di San Francisco di quest’anno, offrendosi di scansionare e creare modelli 3D a grandezza naturale dei partecipanti al forum. Per vedere il software in azione, date un’occhiata al video qui sotto.

Condividi questo articolo

Argomenti correlati

Intrattenimento

Leggi il successivo