All’avanguardia dell’innovazione

CES 2016: come tre straordinarie tendenze tecnologiche stanno plasmando il futuro

 

Nel suo brillante keynote al CES 2016 di Las Vegas, il CEO di Intel Brian Krzanich ha annunciato un’ampia gamma di partnership che dimostrano il grande potere della tecnologia di offrire nuove e straordinarie esperienze.

Rappresentano tre tendenze tecnologiche che stanno plasmando il nostro futuro digitale.

In collaborazione con ESPN e Red Bull Media House, Intel contribuirà ad integrare minuscoli moduli di elaborazione Intel Curie nelle gare di Snowboard Slopestyle maschile e Snowboard Big Air maschile ai 2016 X Games di Aspen. Il modulo Curie sarà in grado di fornire dati in tempo reale sulle rotazioni in aria, l’altezza e la distanza dei salti, la velocità e l’impatto all’atterraggio.

È un esempio della prima tendenza tecnologica fondamentale, che include il computing a basso consumo, la connettività wireless e l’Internet delle cose. Mostra come ogni cosa sta diventando sempre più intelligente e connessa.

Snowboard con Intel Curie inside
Lo snowboarder professionista canadese Mark McMorris durante un salto, osservato dall’ingegnere Intel Stephanie Moyerman, che esamina i dati in tempo reale da un modulo Intel Curie.

Nel 2016 Intel collaborerà anche con il produttore di abbigliamento sportivo New Balance per sviluppare tecnologie indossabili dedicate agli atleti. Krzanich e il CEO di New Balance, Rob DeMartini, hanno mostrato delle scarpe da corsa personalizzate con intersuole stampate in 3D, plasmate in modo esclusivo sulla forma dei loro piedi tramite Intel RealSense.

Durante il keynote, Oakley ha presentato in anteprima gli occhiali intelligenti di prossima uscita Radar Race, dedicati a ciclisti e corridori e dotati di un sistema di coaching in tempo reale ad attivazione vocale, progettati per monitorare i progressi nel fitness e migliorare le prestazioni.

Brian Krzanich e il CEO di New Balance Rob DeMartin al CES 2016
Brian Krzanich, Chief Executive Officer di Intel, e Rob DeMartin, CEO di New Balance, presentano le intersuole stampate in 3D e mappate tramite RealSense al CES 2016.

Entrambi i prodotti mostrano come il computing stia diventando ultra personale. Questi prodotti, inoltre, mettono in evidenza la seconda tendenza che sta plasmando il futuro, e cioè che la tecnologia migliore (e più utile) diventerà, in definitiva, un’estensione dell’essere umano.

E tutto ciò ci porta alla tendenza tecnologica finale, probabilmente la più ambiziosa. Potete vederla nel nuovo drone Yuneec Typhoon H (nella foto sotto), che utilizza la tecnologia della videocamera 3D Intel RealSense come base per gli avanzati sistemi anticollisione di cui è dotato.

Brian Krzanich tiene in mano un drone Yuneec Typhoon H al CES 2016
Il nuovo drone Yuneec Typhoon H utilizza la tecnologia della videocamera Intel RealSense 3D per evitare gli ostacoli in maniera intelligente durante il volo.

Questa tecnologia è presente anche nel nuovo Segway personal transporter di Ninebot. Basato sul progetto Mini Pro dell’azienda, è in parte un mezzo a due ruote autobilanciato, in parte una sorta di maggiordomo robotizzato tuttofare, dotato di una videocamera RealSense ZR300 (per spostarsi in tutta la casa) e basato su un processore Intel Atom. Segway prevede di rendere questo robot guidabile disponibile in commercio più avanti nel corso dell’anno.

Sia il drone che Ninebot dimostrano come i dispositivi possano essere dotati di sensori analoghi ai sensi umani, il primo passo lungo la strada verso la “sensificazione” del computing.

Brian Krzanich su un Segway Ninebot al CES 2016
Ecco Segway Ninebot, in parte mezzo di trasporto autobilanciato, in parte ausilio robotizzato equipaggiato con videocamera 3D RealSense. Sarà disponibile più avanti nel corso del 2016.

“Al giorno d’oggi, la tecnologia riveste un ruolo sempre più importante ed è al tempo stesso trasformativa, senza precedenti e accessibile”, ha affermato Brian Krzanich al CES 2016, in occasione del quale Intel ha dimostrato anche il casco protettivo intelligente Daqri, ha annunciato in anteprima il reality show televisivo America’s Greatest Makers e ha presentato musica dal vivo suonata con bracciali sensibili ai gesti basati sul modulo Intel Curie.

“Dal momento che le persone scelgono sempre di più esperienze piuttosto che prodotti”, ha aggiunto Krzanich, “la tecnologia Intel diventa un catalizzatore che rende possibili nuove e straordinarie esperienze, e – in ultima analisi – migliora il mondo in cui viviamo”. — Dean Evans (@evansdp)

Condividi questo articolo

Argomenti correlati

Innovazione tecnologica

Leggi il successivo